Promozione

La Senatrice Stefani “Sulla Strada Sicura”

Promossa dalla Polizia Locale “Valle Agno” e realizzata dai formatori del Dipartimento Educazione Stradale della FMI Veneto, Gruppo Sicurastrada del Moto Club Spinea e dalla Delegazione Provinciale di Vicenza della FMI, si è svolta sabato 21 maggio l’iniziativa “Sulla Strada Sicura” dedicata ai ragazzi delle classi terze delle scuole dell’Alto Vicentino di Cornedo, Novale, Castelgomberto, Recoaro Terme e Valdagno.

II Palazzetto De Gasperi di Cornedo Vicentino si è trasformato in un’ampia aula didattica per la parte teorica che, dopo il Saluto del Sindaco Martino Montagna e del Presidente del Consorzio Francesco Lanaro, è stata presentata a cura del Referente FMI del Veneto Luigino Faraon. Il primo messaggio è stato del Comandante della Polizia Daniele Vani che ha preparato il progetto, mentre testimone di eccezione, arrivata in moto, è stata la Senatrice vicentina Erica Stefani che ha illustrato l’impegno e gli obiettivi per la sicurezza del Gruppo parlamentare “Amici delle due ruote” recentemente costituitosi per promuovere e sviluppare i temi della strada e della sicurezza.

Alla speciale lezione hanno preso parte ben 93 studenti delle medie ed è stato subito “compito in classe” con un questionario sulle conoscenze individuali, per passare poi alla prima lezione con il Formatore FMI Francesco Buonomano che ha sensibilizzato i ragazzi sui pericoli e sul necessario approccio della strada. Elementi di fisica, di dinamica, di buon senso, un richiamo al comportamento dell’individuo corretto come utente pedone, ciclista, scooterista, motociclista, autista, camionista e poi a seguire immagini proiettate sullo schermo. Una serie di test e controlli della vista, dei tempi di reazione, della conduzione dello scooter con il simulatore, la lezione sui mezzi di protezione hanno costituito le tappe del percorso programmato che si è concluso con l’assegnazione di un punteggio.

All’esterno, negli ampi piazzali degli impianti sportivi, una postazione dello scooter statico alla scoperta del veicolo e dei suoi elementi fondamentali, con le prime azioni di salita, di spostamento a mano e dal cavalletto, studio delle posizioni in sella, “lettura della strada” per “sentire a occhio” l’aderenza, per verificare la propria posizione, per “guardare” ciò che ci circonda, per “capire le distanze”, le azioni, per entrare nei parametri del tempo, spazio e velocità necessari per muoversi e condurre poi dinamicamente il motoveicolo nei due percorsi di guida tracciati con birilli e gesso, seguiti costantemente dai Formatori FMI. Un successivo passaggio poi alla postazione della Polizia Locale con gli Agenti e i loro mezzi attrezzati a illustrare gli strumenti dei controlli e promuovere le azioni informative – educative che il loro ruolo demanda ai fini della sicurezza.

A poca distanza, un’altra area attrezzata con ambulanza dei Volontari della Croce Rossa Italiana di Valdagno, per le indicazioni su come comportarsi in caso si venga coinvolti in un sinistro, le azioni da fare e soprattutto quelle da non fare, le prova al manichino del massaggio cardiaco. Un ulteriore percorso con la segnaletica verticale e orizzontale, seguito contemporaneamente dai Formatori FMI e dagli Agenti per verificare il comportamento e fare la correzione degli errori sul rispetto del Codice della Strada. Ai ragazzi ai quali è stato assegnato il punteggio più alto sono stati consegnati in premio un casco, un paio di stivali, un protettore dorsale. A completare l’attività pratica con lo scooter in programma, sono intervenute le dimostrazioni di frenate da parte dei formatori FMI sulle diverse tipologie di asfalto, e sull’uso differenziato e combinato dei freni, per finire con la simulazione d’incidente con un impatto ortogonale di un’auto lanciata a 50 km/h contro uno scooter condotto da un manichino, con intervento dei soccorsi.

Grande l’impegno dei formatori e collaboratori FMI Lucio Agnoletti, Emiliano Barban, Luigino Berlose, Francesco Buonomano, Franco Brusamarello, Armando Canuto, Giovanni Cianchini, Pino Lanza, Lucio Rampazzo, Mariano Sartor, Luigi Sartori, Alessandro Faraon, Mauro Bottaretto, Fabrizio Baldanello, Patrizia Valotto, Stefania Mancini.