Mototurismo

La prova del Trofeo Sud a Petilia Policastro annullata per solidarieta’

 Sabato e domenica scorsa doveva svolgersi a Petilia Policastro (KR) la seconda prova del Trofeo Turismo Sud , con un notevole alone di attesa ,dopo che il nubifragio su San Giovanni Rotondo aveva ridotto i ranghi dei partecipanti alla prima prova, in terra pugliese. Ma non è andata come tutti speravano. A poche ore dall’inizio dell’evento un grave incidente ha colpito la famiglia di un dirigente del Moto Club I Disobbedienti , organizzatore dell’evento, con gravi conseguenze per la mamma e la figlia undicenne, quest’ultima ancora  tutt’ora in condizioni critiche. Il moto club al completo e la popolazione locale hanno chiesto, per solidarietà, la sospensione dell’evento.

La Commissione Turistica ha deciso di far rimanere sul posto gli RMT , con il compito di accogliere e registrare i motociclisti che, ignari dell’episodio e delle sue immediate conseguenze, fossero giunti a Petilia Policastro; questo anche  per garantire loro la copertura assicurativa nel viaggio di ritorno, in attesa di decidere quale provvedimento prendere ai fini della graduatoria del Trofeo Turismo Sud. Questo compito, al servizio dei mototuristi, è stato svolto da Michele Fascì, Salvatore Bonaccorso e Vincenzo Bruno della Commissione Turistica, che ringraziamo. Molti di quelli giunti egualmente a Policastro hanno voluto portare la testimonianza della loro solidarietà alla famiglia e al moto club locale recandosi all’ospedale civile per avere direttamente notizie sulla condizione degli infortunati.

A nome della Federazione Motociclistica Italiana non possiamo che unirci a loro nell’augurare il superamento di questo momento difficile, nel migliore di modi.