Fuoristrada

La Lombardia si aggiudica il II Trofeo delle Regioni Minienduro

E’ la regione che quest’anno ci ha ospitato a conquistare la seconda edizione del Trofeo delle Regioni MiniEnduro, intitolato, da quest’anno, a Felice Manzoni. Tra i Club vittoria per il Val Luretta, mentre Macoritto, Camporese, Morettini, Adamo, Facchini, Spanu, Rumi e Delbono hanno fatto registrare il miglior tempo di giornata nelle rispettive classi, il tutto sotto gli occhi vigili del Presidente FMI Paolo Sesti, presente alla manifestazione.

Manolo Morettini, Gabriele Pasinetti, Matteo Pavoni e Federico Piccina sono i quattro piccoli campioni che ieri, domenica 21 ottobre, hanno portato sul gradino più alto del podio della II edizione del “Trofeo delle Regioni MiniEnduro Felice Manzoni”, la Lombardia. La regione che proprio quest’anno ha ospitato l’evento enduristico che conclude per eccellenza la stagione agonistica scegliendo la splendida cittadina di Schilpario (BG), è stata la trionfatrice della giornata, dopo un’intensa e dura lotta con Emilia Romagna (Adamo, Pozzi, Zilli, Lavelli) e Veneto (Camporese, Guadagnini, Panigas, Verona), che hanno concluso rispettivamente al secondo e al terzo posto.

A precedere il via ufficiale della manifestazione, è stata la consueta cerimonia di apertura, con la sfilata di tutte le regioni che hanno infiammato con i loro piccoli guerrieri, la terra bergamasca di Schilpario, che di certo non è nuova alle due ruote tassellate dell’Enduro. Presenti alla cerimonia il sindaco Gianmario Bendotti, il presidente del Co.Re. Lombardia Alessandro Lovati e Mario Volpe, presidente Co.Re. Friuli Venezia Giulia, nonché ideatore di questo Trofeo delle Regioni in formato ridotto.

Ad organizzare il tutto il Motoclub Bergamo che, assieme ai ragazzi della sezione di Valdiscave, ha messo in piedi una splendida gara, impegnativa e tosta, dove i nostri 104 atleti al via si sono dati battaglia, prima nel Cross Test, e poi nell’Enduro Test, per un totale di sei giri con 45 minuti di speciali affrontate.

Ad assistere all’evento enduristico un ospite d’eccezione, il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana Paolo Sesti, che ha seguito e sostenuto i piccoli campioni del domani, per tutta la durata della gara. Ad affiancarlo il consigliere federale Giovanni Copioli, accorso per seguire i piccoli bambini che vogliono avvicinarsi al mondo del fuoristrada con il corso Csas.

Tutti gli occhi erano ovviamente però puntati sui baby piloti, che casacca indossata e casco ben allacciato hanno dato vita ad una gara ricca di emozioni e spettacolari sfide.

Come detto prima vittoria per la regione della Lombardia, che però ha dovuto fare i conti con Emilia Romagna e Veneto, agguerritissime per la conquista della vetta del podio.

Dando un’occhiata alle classifiche nelle varie classi, vittoria per Lorenzo Macoritto (Suzuki Valenti – FVG) nell’Aspiranti 50, seguito da Federico Piccina (Suzuki Valenti – LOM) e Carlo Augusto Cabini (HM – LOM), mentre ad alzare la coppa del primo classificato nell’Aspiranti 85 è stato Lorenzo Camporese (KTM – VEN), con Matteo Pavoni (KTM – LOM) e Matteo Panigas (Suzuki – VEN) ad occupare il secondo e terzo posto. Arretrato il campione italiano Andrea Verona (KTM – VEN) che ha perso molto tempo nell’ottava speciale a causa di un guasto alla sua moto.

Nella Esordienti Manolo Morettini (KTM – LOM) fa registrare il miglior tempo, precedendo Lemuel Pozzi (KTM – ERO) e Mattia Guadagnini (KTM – VEN). Andrea Adamo (Husqvarna – ERO), Gabriele Pasinetti (KTM – LOM) e Luca Bonfanti (KL Kawasaki – LOM) sono i tre piccoli piloti che hanno completato il podio della classe Baby.

Nella classifica riservata ai Club, la vittoria è andata al Val Luretta grazie a Daniele Delbono, Nicolò Rumi e Alessandro Razza, seguita dal M.T.G. Parini (Facchini, Pozzi, Bocconi) e dal Motoclub Costa Volpino (Ponti, Zerla, Ponti). Corsa solitaria nell’Aspiranti 50 per Stefano Facchini (Suzuki Valenti) che si aggiudica così la prima posizione, mentre nell’Aspiranti 85 medaglia d’oro per Claudio Spanu (KTM), che ha preceduto Filippo Magnani e Alessandro Razza, entrambi su KTM. Nella Esordienti gradino più alto del podio per Nicolò Rumi (KTM), con Stefano Bocconi (KTM) e Matteo Tognoli (KTM) in seconda e terza posizione. Tra i Baby s’impone Daniele Delbono (KTM), che si mette alle sue spalle Paolo Degiacomi (KTM) e Roberto Ponti (KTM).

Un grande applauso va al Motoclub Bergamo per l’ottima organizzazione, ma uno più forte va naturalmente ai nostri piccoli campioni che, come sempre, ci hanno regalato una splendida giornata di divertimento e sano sport.