Motociclismo

La FMI sostiene il M.C. Umbria

A seguito dell’incontro avvenuto mercoledì 11 luglio a Roma, tra il Presidente della FMI Paolo Sesti e rappresentanti del Moto Club Umbria, nonché a seguito dell’attento esame dei fatti occorsi durante lo svolgimento della manifestazione sperimentale denominata “Anabasi 1000”, forzosamente interrotta a seguito di un inaspettato intervento di rappresentanti della Polizia di Stato, la Federazione Motociclistica Italiana esprime la propria solidarietà al Moto Club Umbria e dichiara di essere disponibile a supportarlo nelle sedi ritenute più opportune, nel caso il Moto Club stesso decida di promuovere eventuali azioni tese a difendere e sostenere le proprie ragioni, in qualità di organizzatore di eventi sportivi.