Motociclismo

La FMI prende atto delle dichiarazioni del Presidente del CAI Martini ma il dialogo deve proseguire

La FMI prende atto delle dichiarazioni del Presidente del CAI, Umberto Martini, che rimarca i rispettivi ruoli delle due istituzioni (FMI e CAI). La strada del dialogo costruttivo resta aperta e il prossimo Salone di Milano sarà un’ulteriore occasione per illustrare le problematiche della circolazione in fuoristrada, che vanno affrontate in modo corretto, sempre nell’ottica di trovare soluzioni nel rispetto delle regole.

A questo proposito il Presidente FMI, Sesti, ha dichiarato: “Sono fiducioso che il cammino di reciproca conoscenza intrapreso questa estate con il Presidente del CAI, Martini, prosegua e ribadisco che la Federazione Motociclistica Italiana è rispettosa delle regole e soprattutto dell’ambiente. Forse il fatto che alcuni Enti e Associazioni hanno cominciato a capire che la FMI può essere una risorsa e non un problema, ha creato sorpresa ma andiamo avanti con ferma serenità attraverso il dialogo ed il confronto”.

Le dichiarazioni del presidente del CAI, Umberto Martini