FMI

La FMI a Bobbio tra Enduro e Sicurezza Stradale

La scorsa settimana a Bobbio (PC) – nel contesto del secondo round del Campionato Italiano Enduro Under23/Senior andato in scena nella vicina Marsaglia – la Federazione Motociclistica Italiana ha incontrato, presso la scuola superiore “Alessio Tramello”, i ragazzi di quarta e quinta liceo.

Venerdì mattina nelle aule dell’Istituto è intervenuto Tony Mori (Coordinatore del Dipartimento Politiche Istituzionali FMI) insieme ad una rappresentanza del Comando della Polizia di Stato di Piacenza e con Cristian Rossi e Oscar Balletti, del Gruppo Sportivo Fiamme Oro ma anche, rispettivamente, Commissario Tecnico FMI e pilota di Enduro. I relatori hanno trattato temi importanti come la sicurezza stradale, l’uso delle protezioni, il rispetto dei limiti di velocità e delle regole per la salvaguardia della vita. Tony Mori ha fornito le informazioni per il corretto utilizzo della strada (sia essa in asfalto o a fondo naturale) da parte del motociclista; la Polizia Stradale ha proiettato delle slide, illustrando responsabilità e rischi dell’utente della stessa. Nel loro intervento, Rossi e Balletti hanno invece spiegato cosa significa essere un pilota di moto. Si è poi sviluppato un dibattito finale durante il quale gli studenti hanno posto decine di domande competenti e mirate, dimostrando interesse e attenzione.

Il giorno dopo, i giovani si sono recati al paddock della manifestazione enduristica all’interno del quale era presente il Pullman Azzurro della Polizia. Qui i giovani hanno provato a camminare con gli occhiali che simulano lo stato di ebbrezza, verificando le difficoltà connesse ad una guida – di moto o auto – in uno stato di scarsa lucidità.

“I ragazzi hanno dimostrato un forte interesse per le tematiche trattate”, ha spiegato Tony Mori al termine dell’appuntamento. “Sono rimasto favorevolmente colpito dalla loro attenzione nel corso delle ore dedicate ad argomenti così importanti. Abbiamo avuto un’ottima collaborazione con la Polizia di Stato e il Gruppo Sportivo Fiamme Oro. Spero e credo che questo tipo di iniziative si possa ripetere in futuro”.