Fuoristrada

Italiano Trial Outdoor. E’ ancora Grattarola

Cambiando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia. Questa regola matematica calza a pennello con Matteo Grattarola, infatti dopo la vittoria di Giaveno anche a Tolmezzo il Campione Italiano vince regalandosi il 23° gradino più alto del podio consecutivo. Ma questa volta il campione della GasGas ha dovuto impegnarsi a fondo perché al termine del primo giro, al comando con tre lunghezze di vantaggio c’era lo spagnolo della Montesa Francesc Moret con 5 punti contro gli 8 di Grattarola.

Va detto che la gara organizzata dal Moto Club Carnico è stata apprezzata da tutti i piloti di tute le categorie, soddisfatti per una competizione degna di una tappa del tricolore. Le dieci zone ripetute tre volte hanno visto un numeroso pubblico seguire con interesse la gara sino alla fine. La gara di Tolmezzo ha visto il debutto stagionale dei giovani trialisti della categoria Juniores che hanno portato a 103 il numero dei concorrenti saliti sul palco di partenza.

Come detto Grattarola vince e lo fa nell’Internazionale con 12 lunghezze proprio sull’iberico che a sua volta precede il lecchese Luca Petrella (Trs) di altri undici punti. Grande la prestazione di Giacomo Saleri (Beta) che centra il podio nella TR1 occupando il terzo posto mettendosi così alle spalle Gianluca Tournour (GasGas) che pagando due errori in più del bresciano si ritrova al 4° posto. Ancora un giro iniziale tutto da dimenticare per Filippo Locca (Beta) che poi recupera, ma ormai è troppo tardi e così si deve accontentare della quinta piazza. Maurino, Iolitta, Fioletti e Petrangeli chiudono le nove posizioni.

Nella categoria TR2 Stefano Garnero (Beta) concede il bis diventando un po’ la lepre della sua categoria. Sorpresa positiva per il pilota del M.c. Valtellina Luca Corvi (Scorpa) che deve tutto a un fantastico secondo giro con solo 9 penalità che gli regala il miglior passaggio assoluto di categoria. Bello e agguerrito il testa a testa tra Sergio Piardi (Beta) e Lorenzo Gandola (Scorpa) per la terza posizione che si guadagna il pilota della Valtrompia.

Alta sorpresa arriva dalla TR3 dove Francesco Marchetti (Beta) conquista a Tolmezzo il primo suo successo personale davanti a Mirko Spreafico (GasGas) che grazie al secondo posto in Carnia diventa leader di categoria. Nella classe TR3/125 vittoria bis di Carlo Alberto Rabino (Beta) seguito come a Giaveno da Luca Poncia e Andrea Moretto. Pronostico confermato nel Femminile dove la Trentini (Beta) vince ma la Brancati è li con il fiato sul collo, infatti al termine dei tre giri sono quattro le penalità che le separano.

Anche per Marco Andreoli c’è la vittoria ma di categoria TR3 Over mentre secondo posto per Giovanni Pizzini che paga cinque errori in più nella Categoria TR4 con Daniele Nava davanti a Luca Leonelli con un solo punto di differenza.

Chiudiamo con i vincitori delle categoria Juniores, nella JA Edoardo Portigliatti, nella JB Valentino Feltrin, nella JB Mirko Pedretti e nella JC Gabriele Vietti Violi. Ora il campionato Italiano Trial dal Friuli Venezia Giulia si sposta in Toscana sull’Abetone dove il terzo round 2017 è in calendario per il giorno 11 giugno. La caccia a fermare il record vincente di Matteo Grattarola continua ma il valsassinese non pare affatto intenzionato a fermarsi