Fuoristrada

Italiano Speedway. Grande rientro di Covatti

Dopo quasi tre mesi di stop è tornato il campionato italiano speedway nell’ovale di Terenzano (Udine), che ha ospitato nel weekend gara 4 e gara 5. Al via quindici piloti composti da otto azzurri e sette stranieri, provenienti da Austria, Bulgaria, Germania e Slovenia. Affermazione in entrambe le giornate per il campione in carica Nicolas Covatti, assente per infortunio in gara 3 a Lonigo, che ha dato dimostrazione di essere tornato in buona forma dopo che la brutta frattura patita al polso sinistro fine marzo non lasciava molte speranze di recupero per il finale di stagione. Covatti ha preceduto in entrambe le gare Paco Castagna, confermato leader della graduatoria provvisoria, che ora comanda con venti lunghezze di vantaggio sullo stesso Covatti che ha agguantato Guglielmo Franchetti a quota 93, terzo nella prova di domenica pomeriggio. Nicolas Vicentin ha conquistato la terza piazza nella gara del sabato, interrotta per maltempo alla batteria 19, costringendo così l’arbitro a concludere in anticipo la gara e a stilare la classifica alla batteria 16, quando tutti e quindici i piloti avevano effettuato quattro uscite ciascuno.  Vincitore della classifica under 21, in entrambe le gare, il triestino Mattia Lenarduzzi, brillante il sabato (quinto) quanto in ombra la domenica (dodicesimo). La pioggia ha fatto capolinea anche in gara 5, causando una sospensione di oltre un’ora a cavallo delle batterie quattro e cinque. Il grande sforzo degli addetti pista del Moto Club Olimpia per rimettere in sesto il terreno appesantito ha permesso ai piloti di rientrare in pista per concludere le venti manche di qualifica e la finalissima, ripetuta due volte a causa della caduta, nel primo start, dello sloveno Skorja, che ha sbattuto contro Franchetti. Nella ripetizione, il terzetto tutto azzurro vedeva Castagna all’interno, Franchetti centrale e Covatti nella corsia esterna. E’ Castagna a mettere la ruota davanti a tutti nella prima curva, ma la proverbiale traiettoria esterna di Covatti gli ha garantito la velocità necessaria per uscire da leader nel primo rettilineo, con il rivale a ruota che ha tentato per due giri di avvicinare l’italo-argentino, prima di accontentarsi della seconda posizione. Soddisfatto delle prestazioni Covatti, che punta al pieno recupero della forma dopo la lunga fase di riabilitazione dell’arto sinistro: “Sono contentissimo di come sono andate le due gare, anche se non mi sento ancora al cento per cento, faccio fatica nelle partenze con la frizione. Se penso alle prospettive iniziali, che parlavano di stagione finita, non posso che essere soddisfatto del mio rientro.”

Il campionato fa una pausa di tre settimane, si ritorna a Terenzano (UD) il 23 e 24 settembre per la disputa di gara 6 e gara 7, con orario di inizio alle ore 15.  L’epilogo stagionale, che assegnerà il titolo tricolore, si correrà domenica 15 ottobre nell’ovale Santa Marina di Lonigo (VI).