Fuoristrada

Italiano Quad. A Rivodutri vincono Migliori e Perazzolo

 Il Moto Club Terre-Moto e i ragazzi del gruppo Summersport Village hanno regalato Campionato Italiano Quad una giornata indimenticabile. Allestita su un pratone ai piedi del paesino di Rivodutri, in provincia di Rieti, la quinta prova del CIQ è stata senza una delle più belle di tutto l’anno.

Purtroppo solo 27 piloti hanno parteciapto. Il numero esiguo dei piloti ha costretto la direzione gara ad accorpare le diverse classi e per questo a parte gli Automatici, la Junior ha corso con i Pulcini, FX4 con il Trofeo – come sempre – FX1 insieme a FX2 regalando in questo modo sfide ancora più esaltanti sul campo di gara.

GARA 1
Iniziano la giornata gli FA1+FA2 e Lami parte per primo mentre Rana Rigamonti resta incastrato dietro e per due giri Gullo lo rallenta un po’ mentre Lami si invola. Quando Rana si ‘libera’ di Gullo ormai le posizioni sono fissate e Marco Costanzi, unico FA2 vince la sua categoria.
Nella FX4 + Trofeo parte bene Bernardoni che fin da subito si trova a combattere con Mangia e Giusti.  Cinotti e Persichilli si toccano su una rotoballa di paglia e perdono qualche posizione ma Persichilli è bravo a recuperare fino a raggiungere il terzetto di testa. Salustri invece litiga con un motore capriccioso e non riesce a far meglio del quarto posto alle spalle di Mangia, Persichilli e Lello Testa che ieri compiva 19 anni. Nella FX4 invece vince Bernardoni davanti a un Giusti che davvero le ha provate tutte per passarlo e Intrieri. Junior e Pulcini corrono insieme vista l’assenza di Agnelli per infortunio e al via Galizzi scatta davanti con Vieru che cerca di tenere il suo ritmo per i primi metri. La presenza di Galizzi galvanizza i più piccoli che regalano al pubblico una gara fantastica. Le posizioni si stabilizzano con Galizzi seguito da Vieru, Venturini, Simeoni, Caronna e il piccolo Marco Salustri che mette a dura prova il limitatore del suo quad. All’ultimo giro a Vieru scende la catena e Grigore si ferma per rimetterla su perdendo qualche minuto ma la bandiera a scacchi è già calata su Galizzi e quindi i piloti concludono con Vieru vincitore per i Cadetti e Simeoni per la Esordienti. FX1 ed FX2 accorpate schierano 8 piloti ma questo non guasta lo spettacolo. Partono bene Mario Cinotti, Matteo Migliori e Mauro Perazzolo ma è Migliori che si infila davanti e tiene la testa per tutti i primi giri. Dietro di loro si forma un altro terzetto: Monaci, Papa e Fulgeri, ma mentre Papa cerca di passare Monaci Fulgeri ne approfitta e si mette in mezzo fra i due, guadagnando la 5° posizione. A oltre metà gara Perazzolo riesce a passare Migliori che non perde però il contatto, così come Cinotti e le posizioni si stabilizzano fino alla bandiera a scacchi.

GARA 2
Nella seconda manche degli Automatici, Gullo azzecca una buona partenza e si piazza davanti a tutti ma al secondo giro Lami lo passa e lo lascia dietro a cercare di staccare Rana Rigamonti che risale dalla quarta posizione. Sulla linea del traguardo la classifica è la stessa di Gara 1 e così Lami conquista la giornata davanti a Rigamonti e Gullo mentre Marco Costanzi vince FA2.  
Nella Veteran+Trofeo Centro Sud Marco Giusti stavolta azzecca una bella partenza e si piazza davanti a tutti dominando l’intera manche. Bernardoni prova a passarlo dove possibile ma non ci riesce mentre Simone Mangia si gira più volte con il suo nuovo quad e ogni volta deve rimontare tutte le posizioni. La giornata si conclude a favore di Marco Giusti che vince nella FX4 su Bernardoni e Michele Intrieri, mentre nel Trofeo successo di Alessandro Persichilli, davanti a Rodolfo Salustri e Simone Mangia.
Junior e Pulcini danno vita ad una manche quasi fotocopia della precedente e questa volta di nuovo a Vieru scende la catena all’ultimo giro ma stavolta non riesce a ripararla e resta fermo in pista, regalando la vittoria a Venturini che conquista la giornata davanti a Vieru e Salustri. Galizzi trionfa e riagguanta la testa del Campionato Junior mentre Matteo Simeoni vince frai Pulcini Esordienti davanti a Umberto Caronna.

FX1 e FX2 concludono la giornata e la partenza è di nuovo al fulmicotone. Migliori è inarrestabile, si infila alla prima curva e stavolta per restare davanti fino al traguardo. Perazzolo le tenta tutte mentre Papa gli alita sul collo. Alle loro spalle ci sono Fulgeri, Monaci e Cinotti ma poi ripassando sulla partenza Fulgeri e Cinotti si girano e a quel punto è tutto da rifare. Ma mentre Cinotti al giro dopo si ferma, per un problema al polso destro, Fulgeri recupera bene, passa Monaci e riacciuffa Papa che sbaglia l’inserimento di una marcia in uscita di curva e lascia il fianco esposto. Fulgeri lo infila ma le classi sono diverse e quindi Papa non se ne preoccupa troppo. Al traguardo a fine giornata Migliori vince la FX2 su Mattia Papa e Gianmarco Monaci, mentre in FX1 trionfa Perazzolo su Fulgeri e Cinotti.

Il prossimo impegno, per l’ultima gara di Campionato, a Piacenza il 28 settembre.