Fuoristrada

Italiano Motoslitte: Ponte di Legno (BS) inaugura la stagione 2009

Tutto pronto a Ponte di Legno, nota località bresciana dell’Alta Valle Camonica che domenica 11 gennaio ospiterà la prova inaugurale della stagione nazionale dei monocingoli su neve affiancata dal consueto Trofeo Italia.


 


Conto alla rovescia per il Campionato Italiano Motoslitte che aprirà ufficialmente le danze versione 2009, domenica 11 gennaio con la prima delle sei tappe in programma, di cui una si svolgerà in notturna (Tarvisio-Udine, sabato 24 gennaio).


Come lo scorso anno toccherà al comune bresciano di Ponte di Legno, centro turistico montano, estivo e invernale, considerata da tutti la capitale indiscussa dell’Alta Valle Camonica il rilevante compito di tagliare i nastri della stagione “bianca” 2009. Immancabilmente alla regia l’ineccepibile moto club Sebino capitanato da Costante Bontempi (che vestirà anche i panni di direttore di gara) con la preziosa collaborazione dei ragazzi del Pota Power.


Un circuito vergine di oltre 1000 metri attende i cavalieri delle nevi. A differenza del 2008 il niveo terreno di gara sale di qualche centinaio di metri d’altitudine portandosi da 1258 ai 1500 m. s.l.m. precisamente dove si trova la Casa vacanza dei Vigili del Fuoco. Per l’occasione grazie alla cooperazione di Adamello Ski la funivia che conduce in campo gara è stata resa gratuita per l’intera giornata agevolando così l’afflusso di pubblico ed i continui trasferimenti degli accompagnatori e addetti ai lavori.   


 


Ma prima di accendere definitivamente i motori dei monocingolati è bene sapere come sarà articolata l’attesa stagione, indicando i punti essenziali che caratterizzeranno il 2009.


La novità più rilevante riguarda ancora una volta le classi che compongono il campionato italiano, le precedenti 600 STOCK e la OPEN sono state infatti fuse nella classe Unica 600 2t e 1400 4T con la possibilità di accreditare motoslitte con immatricolazioni antecedenti al 31/03/07.


Rimane invariata invece la suddivisione per il Trofeo Italia con le consuete 500 (da 250 c.c. a 500 2t fino a 1100 4t) e 800 (da 501 c.c. 2t fino a 1200 4t)


L’ultima modifica rivede le manche di gara, aumentate a 4 ma diminuite da 15 a 10 minuti + 2 giri per il campionato italiano, mentre crescono a 3 ma con una durata di 7 minuti + 2 giri per il Trofeo Italia.


 


Una stagione che si esibisce con uno tra i contesti scenografici migliori grazie all’abbondanza delle nevi che ancor’oggi caratterizzano tutto il nord-ovest, dai contenuti ricchi e unici visto che per la prima volta in Italia dà il benvenuto ad una tappa dello spettacolare campionato mondiale atteso a Cortina d’Ampezzo domenica 01 marzo e curato dal moto club Tenno. A perfezionare il tutto come in ogni stagione agonistica ci penseranno ancora una volta i piloti con le loro funamboliche prestazioni e con la loro voglia di podio.