Fuoristrada

Italiano MiniEnduro. Tempo di verdetti

Sabato e domenica l’ultimo appuntamento dell’Italiano MiniEnduro andrà in scena a Vestone, in provincia di Brescia, per la sfida decisiva per l’assegnazione dei titoli nazionali. Ad ospitare i giovanissimi piloti, il Motoclub Tre Laghi che questo fine settimana farà ufficialmente il suo debutto nel mondo del tricolore Enduro. La prova lombarda sarà decisiva per l’assegnazione dei titoli nelle categoria Aspiranti 85, Esordienti, Baby, 125 Mini e Motoclub. L’unico che potrà affrontare la tappa bresciana del tricolore riservato ai piloti Under16 con la serenità del titolo già in tasca è Riccardo Orsini, vincitore della medaglia d’oro per quanto riguarda la classe Aspiranti 50 2017 a Schia (PR) nella tappa precedente.

Molto combattute le varie categorie. Nella 125 Mini a contendersi il titolo saranno Elia Rigo, attuale leader di campionato, Francesco Sercalli e Michele Gaballo. I tre moschettieri nella classe riservata alle ottavo di litro sono rispettivamente nelle prime tre posizione di categoria con 65, 60 e 56 punti. Nella Aspiranti 85 la sfida decisiva si consumerà tutta in casa Gaerne con Gabriele Pasinetti e Daniele Delbono in battaglia per la vittoria finale. A separare i due contendenti al titolo sono solo quattro punti. A metterci lo zampino potrebbe essere Francesco Ross, ora terzo in classifica con 57 punti conquistati nei precedenti round. Più ampio il margine che separa Alberto Elgari da Davide Mei, rispettivamente primo e secondo della classe Esordienti; i due sono divisi da 8 punti. Ventuno sono invece le lunghezze che separano Pietro Degiacomi dalla leadership; il pilota bresciano dovrà difendere il terzo posto dove si trova attualmente per aggiudicarsi la medaglia di bronzo FMI 2017. Si avvia verso la conferma della brillante stagione fin qui condotto Pierpaolo Mosca, vincitore di tutte le quattro prove precedenti della classe Baby. Il pilota siciliano dovrà amministrare la gara di Vestone per aggiudicarsi il titolo nazionale che lo vede tra i favoriti grazie ai 18 punti di vantaggio che lo separano da Alessio Ricci, secondo. Al terzo posto troviamo Manuel Savi con 60 punti, venti in meno di Mosca. Tra le squadre, prima posizione per il Motoclub Gaerne (209 pt) seguito dal motoclub Bergamo (150 pt) e il Motoclub Spoleto (122 pt).

A determinare i nuovi campioni italiani saranno due speciali che saranno ripetute per cinque volte sia sabato che domenica. Lo start è fissato per le ore 13 per quanto riguarda la giornata di sabato 29 luglio, mentre domenica la gara scatterà alle ore 9.00. Una volta lasciata l’area di partenza, i 123 iscritti si dirigeranno verso l’Enduro Test dove ad attenderli ci sarà una prova caratterizzata da una parte di prato e una parte di sottobosco. A seguire un trasferimento accompagnerà gli atleti al Cross Test,ricavato nella pista che solitamente è allestita per gli allenamenti. Qui una serie di curve e contropendenze impegneranno i piloti per oltre tre chilometri di cronometrato. Nella pista che ha visto grandi campioni come Watson, Nambotin, Guarneri, Redondi allenarsi duramente in vista delle tappe del campionato del mondo, i piloti del domani sono pronti ad aggiungere un altro tassello al loro futuro enduristico affrontandosi per la quinta e sesta prova della stagione!