Fuoristrada

Italiano Flat Track. Vesprini centra il successo a Misano

Grande successo di pubblico ed emozioni fino all’ultima curva nella quinta prova del campionato italiano di Flat Track, che anche in gara cinque si è tenuto nella suggestiva Arena 58 di Misano Adriatico. Cinquemila spettatori hanno gremito gli spalti e gli spazi dell’anello sapientemente preparato ad arte dal Moto Club Bikers Cave, con i diciotto piloti al via che si sono sfidati in una cornice di entusiasmo e passione che il weekend della Moto Gp sa ogni anno regalare. Fabrizio Vesprini aveva scelto proprio Misano per chiudere la sua straordinaria carriera professionistica, iniziata ad appena quindici anni e conclusa come meglio non si poteva: con il successo. Il centauro marchigiano, che farà cinquantunanni il prossimo novembre, ha vinto il duello nella finalissima con il neo-capoclassifica Gianni Borgiotti, in una manche tutta da raccontare. La prima linea della griglia di partenza vedeva allineati Corradetti-Vesprini-Gabellini e Borgiotti, con il quartetto Grandi-Andreotti-Galletti e Villamagna a completare la seconda. Al via è Vesprini a prendere il comando, imprimendo un buon ritmo nei primi giri, ma Borgiotti alla quarta tornata è lesto ad approffittare di un varco interno nel quale si è infilato sopravanzando il rivale. Sembra la volta buona per il pilota lombardo per portare a casa il primo successo stagionale, ma l’esperienza di Vesprini gli permette di riavvicinare il numero 181 fino al sorpasso decisivo a pochi giri dal termine, tagliando il traguardo con una spettacolare impennata. Nelle retrovie, appassionante duello tra il duo del VFR team Corradetti-Gabellini, con il giovanissimo marchigiano, in sella ad una 250, che nelle prime tornate riesce a tenere dietro l’ex capoclassifica che ha festeggiato a Misano il suo diciannovesimo compleanno, riuscendo dopo quattro giri ad avere la meglio su Corradetti e lanciarsi all’inseguimento di Borgiotti, che ha ben resistito agli attacchi del rivale. Premiato da Guido Meda sul podio, Vesprini lascia il circuito professionistico con un invidiabile palmares: una volta campione italiano e due volte vincitore nella Flat Track Cup. Oltre ad una carriera nello speedway che lo ha visto raggiungere traguardi di tutto rispetto: due vittorie nel campionato italiano a coppie e la partecipazione ad una finale mondiale a coppie nello speedway tradizionale e alla finale mondiale a squadre nella disciplina su ghiaccio. Emozionato ma contento della prova, Vesprini ha dato veramente tutto riuscendo a cogliere un meritato successo: “Mi piaceva fare una bella ultima gara, è stato difficile perché da un anno non mi alleno con regolarità, solo qualche giro quando ho potuto. Non ho resistito alla tentazione di Misano, gran bel pubblico e organizzazione. Ho dato il massimo, ho rischiato ed è andata bene, mi piaceva chiudere in bellezza la mia carriera. Non ho fatto le prove libere per non stancarmi troppo, la mia esperienza mi ha aiutato nella gestione della gara.”