Fuoristrada

Italiano Enduro Under-Senior: Brallo di Pregola ospita la due giorni

Per la prima volta il campionato più affollato si correrà su due giornate. A battezzare la kermesse sabato 02 e domenica 03 maggio il club Valli Oltrepò. Attesi 300 piloti e tanto spettacolo presentato dalla voce di Fabio Momina.

L’enduro non conosce riposo, neppure nella festa dei lavoratori o comunemente nota “del 01 maggio”. La chiassosa e colorata carovana della mulattiera giungerà sabato 02 e domenica 03 maggio nel punto più meridionale della Lombardia, nell’Oltrepò Pavese e precisamente nel comune di Brallo di Pregola (PV) incastonato tra la Val Trebbia e Staffora su quel tratto di Appennino che si usa segnalare come “delle 4 Province” Liguria, Emilia, Lombardia e Piemonte. Proprio per la vicinanza con quest’ultima si era temuto per lo svolgimento della gara, ma visto che proprio oggi è stato ritirato l’allarme maltempo che sta attanagliando l’Italia ed i 6000 alessandrini evacuati sono tornati nelle loro case il prefetto ha acconsentito a procedere. Gran sospiro di sollievo per Paolo Ferrari, presidente del moto club Valli Oltrepò e iniziatore della manifestazione sportiva che i piloti Under23 e Senior non dimenticheranno facilmente visto che per la prima volta nella storia dei tricolori Under23 e Senior un tappa si correrà su due giornate. Una disposizione sostenuta dal Comitato Nazionale visto il successo conseguito lo scorso anno con il major a Borno (BS) e fortemente voluta dal sodalizio pavese per un esordio nella regia nazionale con i fiocchi. Alla prima organizzazione di una prova di tricolore da mesi il club si sta preparando per realizzare la manifestazione nel migliore dei modi. Coinvolti infatti ben 6 moto club Misinto, Valli Tortonesi, Abbiate Guazzone, Varzi, Bobbio e Rivazzano mentre a dare un eco originale allo show ci sarà la voce di Fabio Momina (il Momo) noto commentatore di Sportitalia nonché ex presidente del moto club Valli Oltrepò. D’eccezione anche gli apripista, il campione italiano della 450 4T Oscar Balletti e Maurizio Micheluz al debutto sulla TM 250 4T visto il brutto infortunio ad inizio stagione che l’ha tenuto lontano dai campi gara. Sicurezza medica assicurata anche lungo il percorso visto la presenza del Racing Medical Team (RMT) il gruppo di dottori torinesi qualificati in grado di fornire servizio in gara in sella alle loro moto.

La gara si percorso di 60 km da ripetere per 3 volte, mentre i 50 cadetti domenica ripeteranno il giro 2 volte. Due le prove speciali. La prima che affronteranno i piloti dopo circa 20 minuti è l’enduro-test (4.800 m) ricavata nelle località Lama-Colleri con partenza parallela al greto al greto del fiume Avagnone che nel corso della prova sarà guadato due volte. Una linea tecnica e scorrevole con saliscendi e settore finale in salita. Dopo 30 minuti i 300 piloti faranno tappa al Controllo Orario in località Pradongo, mentre 500 metri prima di arrivare al paddock i concorrenti si sfideranno nel cross-test (4.500 m) adagiato su un pratone morbido a più livelli con un parte più difficoltosa attinta da una porzione ciottolosa. Le operazioni preliminari, come accade per gli Assoluti, saranno anticipate a venerdì 01 maggio dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00 e si terranno presso la Piazza del Municipio di Brallo. I nastri di partenza saranno tagliati sabato alle ore 09.00 mentre domenica alle ore 08.00.
 
Dopo la prima prova di campionato le classifiche vedono ovviamente in testa i primatisti nella cornice siciliana di Randazzo (CT) lo scorso 15 marzo, vale a dire tra i Senior un ricaricato Alessandro Rizza (Suzuki Valenti) comanda la 125 2T dimostratosi il più veloce di categoria, mentre nella quarto di litro è Roberto Rota (Gas Gas) a guidare. Esordio vincente nella 250 4T per Maurizio Magherini (KTM), Giovanni Gritti (Beta Boano) nella 450 4T e Maurizio Facchin (HM Honda Daihatsu Terios) nella 500 4T.
 
Nell’Under23 invece occhi puntati sul veloce Jonathan Manzi (CH Husqvarna) trionfatore della 125 2t Junior e padrone assoluto della tappa inaugurale. A desiderare di bissare il successo d’esordio anche Nicola Piccinini vincitore a sorpresa nella 125 2T Cadetti, Luca Bertolotti (Husqvarna Mucci) nella 250 2T Junior e Edoardo D’Ambrosio (KTM Iron Team) nella Unica 4T. Uomini da battere anche Nicolas Pellegrinelli (HM) nella 50 Cadetti e Luigi Maule (HM) nella 124 t, mentre Anna Sappino (KTM) nonché pluri campionessa in carica ha primeggiato tra le riders in gonnella.
 
var addthis_pub=”federmoto”;