Fuoristrada

Italiano Enduro MajorWeekend decisivo!

Sarà la cittadina di Sant’Angelo in Vado, in provincia di Pesaro-Urbino, ad ospitare  tappa conclusiva del Campionato Italiano Enduro Major. Solo Uccellini, Maggi, Cesareni ed il TNT Corse potranno affrontare il quinto appuntamento con la certezza matematica del titolo già in tasca; per tutte le altre categorie l’esito si conoscerà solo domenica.

Tutti i campionati, ad esclusione del MiniEnduro, affronteranno in questo finale di stagione le prove decisive per l’assegnazione dei titoli 2014. Ma andiamo con ordine. A cimentarsi per primi con l’ultimo appuntamento stagionale saranno i portacolori del Campionato Major che domenica 7 settembre scenderanno in campo in terra marchigiana per proclamare i vincitori della stagione 2014.
A Bergamo, lo scorso luglio, si erano imposti, con una gara di anticipo Luca Uccellini, Angelo Maggi, Roberto Cesareni e il Team TNT Corse. Carte tutte aperte invece per i concorrenti delle altre classi che conosceranno i propri vincitori dopo aver affrontato l’Enduro Test e il Cross Test della prova marchigiana, messa in piedi dal Motoclub T.Benelli, al suo debutto in una competizione a livello nazionale.

Gli uomini di Daniele Cosimi, presidente del sodalizio pesarese, hanno allestito per l’atteso atto conclusivo del campionato un tracciato ad “8”, all’interno del quale sono disposte due prove speciali, una nel primo settore e una nel secondo.
Il percorso ad “8” prevede l’assistenza sia del C.O. 1 che del C.O.2 nei pressi del Paddock, che sarà situato al Bocciodromo comunale. La prima prova che i nostri atleti affronteranno sarà il fettucciato; un grande pratone in contropendenza impegnerà i piloti per quasi 4 km. L’altra speciale, la prova in linea, sarà invece più tecnica, con passaggi veloci ed un ultimo tratto estremo. Il percorso si svilupperà nelle colline attorno S’Angelo, con pezzi selettivi ma non troppo difficoltosi. Il tutto sarà ripetuto per tre volte con la partenza fissata per domenica mattina alle ore 8.30.

Se per le classi Expert1, Master2, Veteran e la classifica riservata ai Team i titoli di campioni italiani 2014 sono già stati affidati nelle mani di Luca Uccellini, Angelo Maggi, Roberto Cesareni e il TNT Corse, storia diversa è per le altre categorie, che dovranno attendere gli esiti del  cronometro delle prove speciale allestite dal Motoclub T. Benelli per sapere chi sarà iscritto nell’albo d’oro ufficiale dei campionati italiani.

Partiamo dalla Master. Nella M1 Daniele Tellini (KTM 250 4T – TNT Corse) è reduce da una stagione perfetta, con quattro prove vinte sulle quattro disputate, che lo catapultano alla prima posizione di classe. Gli avversari Lenzi (KTM 125 2T) e Casartelli (Honda 250 4t – Sebino) sono a poca distanza e cercheranno sicuramente di infastidire lo stesso Tellini per strappare punti preziosi. Otto sono le lunghezze di distanza tra Federico Mancinelli (KTM 500 4T) e Davide Dall’Ava (KTM 500 4T – Alassio) nella Master3, con il primo che guida la classe con 77 punti, contro i 69 del pilota ligure. Terzo posto per Luca Politanò (Husqvarna 300 2t – V.Alfieri) a 62 punti. Anche nella Expert2 l’attuale leader, Roberto Bazzurri (Beta 350 4t – TNT Corse), comanda la categoria con 80 punti, conquistati con quattro vittorie nelle precedenti tappe. A poca distanza Pierluigi Surini (Beta 350 4t – Sebino), secondo, mentre al terzo posto troviamo Massimiliano Luzi su Honda 450 4t.

Interessante sarà il duello per il titolo della Expert3; Guido Chiavelli (Husqvarna 300 2t – Trieste) è chiamato a difendere il primato, ma a 6 punti a tentare l’agguanto finale sarà Marco Feltracco (KTM 500 4T – TNT Corse). Da tenere d’occhio anche Giampiero Granocchia (KTM 300 2T) che occupa la terza posizione generale.

Con 72 punti primo posto della SuperVeteran per Lucio Chiavini (Beta 350 4t – Ragni R.); alle sue spalle a soli 4 lunghezze di distanza, Aldo Buccheri (Yamaha 250 4t – Alassio) è pronto all’assalto conclusivo per una gara che promette un testa a testa esaltante. Più attardato Fabio Benetti (Husaberg 250 4t), terzo con 55 punti. Anche nella UltraVeteran sono quattro i punti che separano i due pretendenti al titolo di campione italiano 2014: Remo Fattori (Norelli BG) e Sergio Bazzurri, rispettivamente su Husqvarna 350 4t e Honda 450 4t. Tra i Club ultimo rush per il Ragni Racing, chiamato a non commettere errori per assicurarsi il tricolore di categoria. Alle sue spalle la situazione è più incerta che mai! Infatti in seconda posizione con 208 punti ciascuno troviamo il Norelli BG e il Motoclub Sebino che a Sant’Angelo in Vado si giocheranno il tutto per tutto per strappare la piazza d’onore al rispettivo rivale.