Fuoristrada

Internazionali Motocross – A Redondi, Monni e Cairoli le pole

Qualifiche a vantaggio di Giacomo Redondi (Revolution Suzuki – under 19) Manuel Monni (3C Racing – MX2) Antonio Cairoli (Yamaha Red Bull De Carli -MX1) quelle disputate oggi sul circuito del centro sportivo Galaello, che fanno da preludio al gran finale di domani quando, a fine giornata, verranno emessi i verdetti che assegneranno i titoli 2008.


 


L’ultima prova degli Internazionali d’Italia è entrata nel vivo. Si sono disputate le fasi di qualifica che hanno aperto la due giorni agonistica che si concluderà domani con la consegna della corone di campione per le tre categorie. Prima giornata estiva che ha messo a dura prova tutti i partecipanti chiamati a fare i conti con una temperatura di 35 gradi ed un tasso di umidità vicino al 100%.


 


Nella under 19 è stato Giacomo Redondi a far segnare la migliore prestazione cronometrica fermando i cronometri sul tempo di 1.48,204 . Staccato di 0.073 il leader della classifica generale Federico Bracesco (Aldini Racing – Honda) Mentre Alessandro d’Angelo (Aldini Racing – Honda) ha concluso al terzo posto con un ritardo di 1.604 dalla pole position.


 


Antonio Cairoli è risultato il più veloce nella sessione cronometrata riservata alla categoria MX1 relegando al secondo posto il suo più coriaceo avversario di oggi, quel Chicco Chiodi (TM Racing – Berloni) che al galaello sembra rinascere, risultato staccato di 0.095 . Terzo al termine dei venticinque minuti cronometrati Alex Salvini (MRT – Suzuki) che, distanziato di 0.926 non è riuscito a contendere al meglio la pole a Cairoli a causa dell’infortunio alla mano destra che ancora lo limita nel rendimento.


 


MX2 che, ancora una volta, risulta la categoria più incerta. Allo sventolare della bandiera a scacchi è stato il leader della classifica di campionato ad avere ragione di tutti i suoi avversari con il tempo di 1.42.344. Un giro praticamente perfetto che gli ha permesso i distanziare di 1.225 Davide Guarneri (Yamaha) il pilota del team Ricci Racing autore di una prestazione di tutto rispetto nonostante le sue condizioni fisiche precarie dato l’infortunio subito nel GP d’Italia. Distanziato di 2.379 il diciassettenne viterbese Alessandro Lupino (Yamaha – Red Bull De Carli) ha concluso queste qualifiche al terzo posto.


A dimostrazione di quanto non possa essere scontato il pronostico di domani, per le gare, c’è stato l’ottimo tempo in prova fatto registrare proprio da Lupino che si candida prepotentemente come uno dei probabili protagonisti della giornata di gare. Da segnalare la parziale debacle di Jeremi Tarroux, diretto contendente al titolo di campione,autore della ventiseiesima prestazione cronometrata a causa di un problema tecnico accusato dalla sua KTM.


 


Domani mattina, dalle ore 9.00 le time practice che determineranno l’ordine di allineamento alla griglia di partenza per le due manche. Inizio delle gare dalle ore 10,45 quando la Under 19 darà vita alla prima delle sei agguerritissime gare che porteranno all’assegnazione dei titoli.