Fuoristrada

Int. d’Italia Supermoto – Tutti a Pomposa per il 4° round

Gli International Series e i campionati italiani Supermoto, si trasferiscono per la 4a prova nel circuito romagnolo di Pomposa, a San Giuseppe di Comacchio (FE) il 21 e 22 luglio prossimi.
Siamo al giro di boa e finalmente iniziano a delinearsi le classifiche dopo le prove di Latina, Battipaglia e Ottobiano. Tre gare coinvolgenti e spettacolari, ognuna con una storia diversa pur racchiudendo un denominatore comune nelle due classi: nazionale e internazionale S1, con un dato che emerge subito lampante, la supremazia assoluta dei due capifila Ivan Lazzarini (HM Honda Racing) e Mauno Hermunen (TM SHR).
Il pesarese Lazzarini, portacolori della squadra bolognese HM Honda Racing, è sempre stato al top comandando la classifica del campionato italiano sin dalla prova di apertura stagionale, così come il finlandese Hermunen che ha centrato ben sei vittorie su sei gare disputate. Due fuoriclasse che però dovranno guardarsi rispettivamente dai qualificati contendenti, pronti come mai a sovvertire i pronostici. Tra questi vi sono nomi di spicco della scena internazionale, come il leader mondiale Thomas Chareyre (TM Factory Racing) che è giunto ben sei volte secondo, il pesarese Lazzarini (HM Honda Racing), l’altro francese Adrien Chareyre (Aprilia Fast Wheels) campione del mondo in carica, e il poliziotto bolognese Christian Ravaglia (Ktm Miglio) tutti nelle prime cinque posizioni della graduatoria internazionale, seguita dal Ceco Petr Vorlicek (Honda SHR) che precede il britannico Matthew Winstanley (TM SHR), il marchigiano campione europeo Teo Monticelli (Honda Freccia), l’altro pilota bolognese delle Fiamme Oro Massimo Beltrami (Honda TDS Faor) e il lodigiano Andrea Occhini (Honda Red Foxes) per la top ten internazionale.
Nella top ten tricolore oltre ai già citati italiani, anche Elia Sammartin (Suzuki Racing Team Pergetti), Edgardo Borella (Yamaha Extreme Team), Fabrizio Bartolini (HM Honda Racing), Massimiliano Verderosa (Honda HBV), Paolo Gaspardone (Honda V2 Icomoto).
Il Campionato S2 vede in testa alla classifica provvisoria di campionato il lombardo Luca D’Addato (Honda Valdemi) in testa con 124 punti davanti al marchigiano Diego Monticelli (Honda Freccia) e al vincitore assoluto dell’ultima prova l’olandese Devon Vermeulen (Ktm Motoracing).
La S3 è capitanata da Edoardo Gente (Yamaha Ufo Frascati) che è sempre stato al comando della graduatoria, ma in occasione dell’ultima prova pavese si sono fatti sentire altri contendenti e per il pilota pontino sarà una gara tutta in attacco. Seconda posizione per Lorenzo Promutico (Honda Cianfrocca) e terza per Cristiano Leo Girardi (Suzuki Racing Team Pergetti). Settima posizione per il vincitore di Ottobiano, Riccardo Lodigiani (Honda).
In Coppa Italia comanda il pilota grossetano Giulio Lorenzini (Honda Santa Rita) ma deve guardarsi dal progressivo rider lombardo Luca Brambilla (Yamaha Extreme Team), vincitore dell’ultima prova al South Milano. Secondo in graduatoria è Alessandro Ghirelli (Suzuki Lux Performance) davanti ad Alessandro Catallo (Yamaha Libero Liberati) e Brambilla.
Nei due avvincenti Trofei monomarca HM Honda e Ducati Hypermotard 796 Cup, la classifica vede rispettivamente capofila Bryan Ciarlatini davanti a Emanuele Maccariello e Jacopo Farneti per l’HM Honda, e Manuel Noto La Diega davanti a Giovanni Gabrielli e Denis Cagnin nel Trofeo Ducati Hypermotard 796 Cup.