Fuoristrada

Int. d’Italia Supermarecross – Grande Cairoli a Soverato

Grande giornata di sport a Soverato con i Campionati Internazionali d’Italia Supermarecross che hanno inscenato il loro quinto atto stagionale. Un pubblico delle grandi occasioni ha assistito alla vittoria dirompente, nella MX1, del sei volte Campione del Mondo Tony Cairoli. Escono con la vittoria di giornata Tropepe (125), Oteri (Minicross) e Bertuccelli (MX2). Onore anche ai vincitori che con una prova d’anticipo si sono aggiudicati il titolo Supermarecross 2012: Felice Compagnone (MX1) e Alessandro Lentini (Minicross).

La tappa di Soverato dei Campionati Internazionali d’Italia su sabbia Supermarecross – Trofeo “Gaetano Di Stefano” è stata teatro di un’avvincente giornata di sport che ovviamente ha traghettato nella località turistica calabrese una miriade di appassionati arrivati proprio per tifare lui, Tony Cairoli. Il siciliano non ha tradito le aspettative dando spettacolo in pista ed intrattenendosi con i tanti fans. Tony ha dominato la MX1, come c’era da immaginare. Dopo aver vinto le due manche della categoria si è preso il lusso di surclassare quasi tutti gli avversari arrivando nella manche del Supercampione anche a doppiare sino al terzo posto, guadagnandosi indiscutibilmente lo scettro di “Re del Mare”.

A Soverato si sono presentati in 85 concorrenti, segnale che anche dopo una lunga pausa i Campionati Internazionali d’Italia Supermarecross sono seguiti da un buon numero di piloti. Il tracciato tecnico e spettacolare è stato altrettanto apprezzato, sviluppandosi per una lunghezza di 1050 metri. E’ stata dunque una bella tappa con la presenza di numerosissimo pubblico. Partita con le migliori condizioni atmosferiche, con un sole estivo davvero caldo, il tempo è poi mutato nel primo pomeriggio portando pioggia che ha ostacolato non poco il lavoro degli addetti. Tutto comunque si è risolto con un bagno di folla allo scoccare della manche finale del Supercampione per ritrovarsi poi tutti a ridosso del podio di giornata dove i tanti tifosi accorsi hanno applaudito il grande Tony Cairoli.

Non passa però in secondo piano la consacrazione a Campione Supermarecross 2012 di Alessandro Lentini (KTM-Scuderia Milani) che con una prova d’anticipo fa sua la categoria Minicross, così come Felice Compagnone (Honda-Pardi Racing) che ha conquistato la sua decima corona tricolore in carriera vincendo il titolo della MX1. Per le altre categorie il discorso è rimandato all’appuntamento di giovedì 1 novembre, nella località di Giardini Naxos, in Sicilia, teatro dell’ultimo evento dei Campionati Internazionali d’Italia su sabbia Supermarecross.

Andando a commentare le rispettive categorie partiamo con la classe 125 che ha visto vincitore assoluto il giovane pilota calabrese (è di Polistena) Giuseppe Tropepe. Tropepe è stato doppiamente protagonista, prima in negativo durante il via di gara 1 rimanendo vittima di una caduta alla prima curva ma caparbiamente ed oseremo dire con supremazia, ha saputo rimontare sino alla seconda posizione finale; poi nella frazione conclusiva ha letteralmente dominato dal secondo giro scalzando un Joakin Furbetta (KTM-Scuderia Milani) che aveva guadagnato l’hole shot, andando così a vincere. Furbetta era stato protagonista anche di gara 1 con un’imperiosa partenza ma nel corso del secondo giro veniva superato dall’attuale leader di classifica Angelo Fabbri (KTM-MBL Racing) che si è aggiudicato la prima gara.

Minicross con molti colpi di scena e capovolgimenti di classifica parziale che alla fine hanno decretato due diversi vincitori di manche, ma dove il dominatore dell’assoluta è stato un terzo nome: Gabriele Oteri (KTM-Team Ufo corse). Il portacolori della Maglia Azzurra con la costanza di due secondi posti si è aggiudicato il primo gradino del podio odierno. Il protagonista di gara 1 è stato Emilio Scuteri (KTM-Wiss Team), dopo l’hole shot di Del Coco che ha comandato per un giro, è Ricciutelli a prendere le redini della corsa sino all’errore (caduta) che lo ha relegato in ottava piazza. Prende dunque il comando Scuteri che inseguiva, sino alla bandiera a scacchi. Gara 2 è sancita dal colpo di scena di Scuteri che rimane fermo al cancello con la moto in panne e da l’hole shot di Ricciutelli che è davvero intenzionato a dominare. Così è infatti per il rampollo del Pardi Racing che si è aggiudicato l’ultima manche.

La MX2 è stata a senso unico, pur sempre molto bella e con spunti di alta classe da parte dei protagonisti, con la doppia vittoria di Giovanni Bertuccelli (Honda-Pardi Racing) che così ha scalzato l’amico/rivale Antonio Mancuso (Honda-Pardi Racing) dal primato in classifica ad una prova dal termine. Se per Bertuccelli le due imperiose partenze hanno giocato un ruolo preponderante per arrivare poi al successo conclusivo, così non è stato per Mancuso che nella prima gara non ha colto, come da lui ammesso, un’ottima partenza; poi nella seconda tornata di gara 2 è anche caduto perdendo ogni velleità di avvicinarsi all’avversario. Segnaliamo anche l’ottimo terzo posto assoluto per Luigi Milizia (Honda-Pardi Racing) davvero bravo qui a Soverato.

Eccoci dunque alla tanto attesa MX1 che ci ha consegnato un Tony Cairoli (KTM-Red Bull/De Carli Racing) in grande spolvero. Se gara 1 ha colto nel segno, come suo solito, con una proverbiale hole-shot e conseguente vittoria in solitario, in gara 2 è stato a guardare l’avvio, davanti a tutti, di Compagnone. Tony ha inseguito il laziale per qualche tornata poi ha “acceso il turbo” andando al comando e vincendo anche questa seconda frazione. Dietro a Cairoli si è messo in luce lo scozzese Grime Irwin (Yamaha-JK Racing) apparso a suo agio su questo terreno. Per lui due secondi posti e due terzi posti per Felice Compagnone che così si è aggiudicato il titolo di Campione 2012.

Manche finale della Supercampione con i migliori di giornata delle tre categorie dei più grandi con Cairoli ancora grande che ha dato lezione di motocross a tutti. Netto il suo dominio dopo l’ennesimo hole shot e la bandiera a scacchi finale tra gli applausi di tutto il pubblico assiepato a bordo pista. 

Ricordiamo che per questo evento è garantita la diffusione mediatica attraverso l’emittente AUTOMOTO TV che riproporrà l’evento nelle settimane successive. FX Action, infatti, promoter dei Campionati Internazionali d’Italia su sabbia ha stipulato un accordo molto importante con la emittente AUTOMOTO TV che prevede la visione in chiaro su SKY, canale 139, della tappa di Soverato.