Motitalia

In arrivo Motitalia Dicembre 2011 e Gennaio 2012 – Leggi l’editoriale

Spedito a tutti i Tesserati e a tutti i Moto Club affiliati alla Federazione Motociclistica Italiana

Editoriale

Motitalia Novembre 2011 – Un anno DIFFICILE 

È QUELLO CHE CI ASPETTA IN QUESTO 2012. LE DIFFICOLTÀ ECONOMICHE DEL PAESE INVITEREBBERO A CALMA E PRUDENZA, MA NOI DOBBIAMO INVECE FARE OGNI SFORZO PER CONTINUARE A CRESCERE E MIGLIORARE
Durante l’anno appena terminato abbiamo celebrato l’anniversario dei 100 Anni di Fondazione della FMI, ma abbiamo perso Marco Simoncelli, mentre Antonio Cairoli è tornato Campione del Mondo. Grandi soddisfazioni, dunque, alternate a momenti tristissimi che sarà impossibile dimenticare.
Abbiamo faticato a vedere il tricolore sui podi internazionali, ma abbiamo anche reagito subito. Nella velocità il titolo europeo di Fenati, in rappresentanza di altri ragazzi agguerritissimi che stanno arrivando all’attività internazionale, lascia sperare in prossime grandi soddisfazioni. Nell’enduro e nel motocross abbiamo avviato un nuovo programma di sostegno ai giovani più promettenti, che si affianca al Progetto quadriennale “Talenti Azzurri”. Dobbiamo tornare protagonisti dove abbiamo dominato per anni! È uno degli impegni sportivi più importanti: dobbiamo e vogliamo tornare a vincere titoli mondiali entro il 2013! Abbiamo messo le basi; ora andiamo avanti con impegno e determinazione. Intanto continuiamo a guardare al futuro, attraverso progetti nazionali e internazionali, sportivi e non. Stiamo già lavorando per una importante iniziativa turistica internazionale 2013, così come abbiamo avviato il “cantiere” per il ritorno della Sei Giorni di Enduro in Italia, sempre nel 2013; nel 2012 sono in programma diversi appuntamenti di Educazione Stradale in tutta Italia, in collaborazione con i Ministeri dei Trasporti e dell’Istruzione. Continuano i contatti con numerose Autorità, nazionali e locali, per ottenere attenzione e collaborazione per lo sviluppo e lo svolgimento dell’attività fuoristrada. Ma su questo aspetto abbiamo anche bisogno dell’aiuto degli appassionati: le Istituzioni, molto spesso, ci accusano di non rispettare le norme di legge. Credo che in parte, purtroppo, abbiano ragione. Cerchiamo allora di comportarci correttamente, e sicuramente riusciremo ad avere rapporti migliori con le Autorità e gli Enti con i quali tutti dobbiamo confrontarci, sia per la circolazione fuoristrada che per l’ottenimento dei permessi per organizzare le manifestazioni. Pochi giorni fa tutti noi abbiamo salutato l’arrivo del nuovo anno. Ora, però, ci domandiamo come saranno i prossimi 12 mesi, perché la situazione economica continua a essere preoccupante. Andare in motocicletta, per sport, per turismo, o per divertimento, è costoso. E tutto, oggi, consiglia prudenza, quando si parla di spendere. Noi, invece, abbiamo il dovere assoluto di continuare a crescere. I 160.000 Tesserati della FMI rappresentano un gruppo importante, ma non sono ancora sufficienti. Crescere è una condizione essenziale per affrontare il futuro, e per farlo dobbiamo riuscire ad attirare l’attenzione, la simpatia, la convinzione di un numero sempre maggiore di appassionati, affinché decidano di prendere la Tessera e partecipare poi a una delle mille attività che gestiamo ogni giorno: dallo sport al turismo, dalla moto d’epoca all’utenza, ai servizi, alle agevolazioni, alle protezioni assicurative.
Se riusciremo a raggiungere dimensioni più grandi, sarà più facile affrontare la situazione, a cominciare dalla notevole riduzione del contributo da parte del Coni, circa 500.000 euro, che ci è stata comunicata alla fine di novembre scorso.
Ci aspetta un anno particolare. Al termine del 2012 giunge a compimento il quadriennio olimpico, e decadono in automatico tutte le cariche federali, in tutte le Federazioni nazionali. Un argomento di cui riparlare, nei prossimi mesi.

Paolo Sesti

Leggi il Sommario