Motitalia

In arrivo Motitalia di Ottobre 2010 – Leggi Editoriale e Sommario

Spedito a tutti i Tesserati e a tutti i Moto Club affiliati alla Federazione Motociclistica Italiana.

 

Editoriale

Motitalia Ottobre 2010 – Il Bello e il Brutto

 

Complimenti a Cairoli e Biaggi per i loro strepitosi successi. Grande dolore per la morte di Tomizawa. Molto complessa la vicenda del Cross Nazioni. Ci attendono decisioni difficili per il 2011.

 

Le scorse settimane sono state dense di avvenimenti, alcuni tali da incidere in modo significativo sulla vita federale.

Il primo pensiero va però al ricordo dello sfortunatissimo Shoya Tomizawa, vittima di un incidente mortale sul circuito di Misano, durante il Gran Premio di San Marino e Riviera Adriatica. Una tragica fatalità, dove il caso ha voluto che il pilota giapponese cadesse e fosse poi investito dai due che lo seguivano, senza possibilità di evitarlo. Un fatto accaduto peraltro in un impianto con alti standard di sicurezza e di preparazione degli uomini addetti ai soccorsi, che non possono essere “coinvolti” da questo incidente, gravissimo ma inevitabile nella sua dinamica.

 

Nel frattempo, Antonio Cairoli ha nuovamente vinto il Campionato del Mondo di motocross. A lui rivolgo  dunque le più sincere congratulazioni, mie personali e di tutta la Federazione, per il titolo e per la straordinaria carriera che sta costruendo. Così come vanno tutti i nostri complimenti a Max Biaggi, capace di portare a termine una stagione trionfale nel mondiale Superbike, vincendo con la sua nuovissima Aprilia.

C’è stata poi la vicenda della Maglia Azzurra al Cross delle Nazioni, quando la Federazione italiana ha saputo mettere in campo tutto il realismo necessario, obbligando di fatto la Federazione internazionale a varare una norma, richiesta da tempo ma mai emanata, che ci ha permesso di schierare negli Stati Uniti la migliore squadra possibile.

 

Inoltre ricordo l’ottimo terzo posto della Maglia Azzurra al Trial delle Nazioni, e la vittoria nel Quad delle Nazioni. E ancora, il quarto posto ottenuto dalle ragazze italiane nel Trial.

 

Infine, nelle scorse settimane abbiamo annunciato la nascita del Team Italia Velocità, che sarà operativo negli ambiti della MotoGP e del mondiale SBK: due operazioni di grandissimo impegno, ideali proseguimento e sviluppo del Progetto Junior GP, che fino ad ora ha messo in pista centinaia di ragazzi, tanto che oggi non esiste categoria, in Italia, dove non ci siano piloti “passati” per Junior GP.

Ma la vita federale non è fatta solo di sport attivo. Il prossimo 1 dicembre si apre ufficialmente la Campagna Tesseramento 2011.

 

Come ho già detto in questa pagina, affrontiamo ogni anno altissimi costi assicurativi. Un impegno assolutamente necessario, se vogliamo mantenere i livelli di copertura, i più elevati nel nostro settore, che intendiamo garantire ai nostri Tesserati e Licenziati. Un impegno irrinunciabile. Ricordiamoci tutti che lo sport motociclistico è pericoloso, ma ricordiamo anche quanto sia efficiente la procedura di assistenza che offriamo, con la collaborazione di Ima Assistance Italia, quando sia necessario prestare aiuto ad un pilota in difficoltà, dopo un infortunio.

 

Le “tariffe” federali sono rimaste invariate molto a lungo, come avevo promesso. E siamo riusciti a resistere anche in tempi economicamente molto difficili. Ora, però, possiamo assorbire con risorse interne solo una parte, dell’aumento del premio assicurativo che ci viene richiesto. E sarà dunque inevitabile chiedere il Vostro contributo.

 

Nelle prossime settimane saremo in grado di comunicare ai Comitati Regionali, ai Moto Club, ed a tutti Voi, le decisioni definitive del Consiglio Federale.

 

Paolo Sesti

 

Clicca e leggi il sommario di Motitalia di Ottobre 2010