Fuoristrada

Il Veneto domina il Trofeo delle Regioni MiniEnduro

 Una terza edizione del TDR MiniEnduro “Felice Manzoni” molto sentita quella che si è svolta ieri, domenica 20 ottobre, a Rapolano Terme (SI). A conquistare l’ambito Trofeo il Veneto A di Andrea Verona, Matteo Panigas, Michele Verona e Denny Bastianon, che vince davanti a Lombardia A e Veneto B. 

Weekend che si è aperto ufficialmente sabato 19 ottobre, con la sfilata di presentazione, svoltasi nel centro della città termale di Rapolano, dove hanno sfilato le undici regioni in gara. Umbria, Abruzzo, Liguria, Provincia Autonoma di Trento, Friuli Venezia Giulia, Marche, Sicilia, Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e la padrona di casa, la Toscana, sono state, nell’ordine, le protagoniste della serata. Spente le luci sulla festa di apertura, i riflettori si sono accesi sulla giornata di gara, dove i 122 verificati hanno animato le speciali spalancando il gas per far registrare, giro dopo giro, il miglior tempo.
 
A partire con il piede giusto le formazioni di Veneto A (Bastianon, Verona A., Verona M., Panigas), Toscana A (Menchelli, Dolce, Paglionico, Colarusso) e Lombardia A (Corti, Pasinetti, Bonazzi, Bocconi), subito ai vertici della classifica riservata alle squadre. A metà gara però, i padroni di casa hanno dovuto abbandonare la corsa al podio a causa di un ritiro, che gli ha costretti a giocarsi lo scarto a disposizione.
 
Da quel momento, la questione “podio” è diventata un affare veneto-lombardo, con la formazione del nord-est guidata da Diego Reginato che speciale dopo speciale ha incrementato il proprio vantaggio riuscendo a trionfare con quasi due minuti di gap sulla squadra capitanata dal vice presidente del Co.Re Lombardia, Dario Gatti. A sventolare in terza posizione ancora la bandiera del Leone di San Marco, con la pattuglia formata da Zanuto, Pellizzaro, Guadagnini e Fabris.
 
Tra i Club a conquistare l’ambita medaglia d’oro grazie a Daniele Delbono, Eric Lavelli e Alessandro Razza il Motoclub Val Luretta, seguito dal Motclub Gaerne (Degiacomi, Degiacomi, Pegoraro) e dal Motoclub Brilli Peri (Bindi, Crocini, Vanzi).
 
Nelle classifiche riservate alle classi del Trofeo, nell’Aspiranti 50 vittoria per Andrea Verona (Beta), che non lascia spazio agli avversari, rifilando ben 2’31” al siciliano Giuseppe Pietro Vitale (Suzuki Valenti) e 2’45” a Pietro Freno (Suzuki Valenti).
 
Diciannove sono invece i secondi che hanno separato il campione italiano Matteo Menchelli (KTM) ed Enrico Zilli (KTM) nella categoria Aspiranti 85, con la terza posizione andata a Matteo Panigas (Suzuki) Ottima prestazione per Lorenzo Corti (KTM) nella Esordienti, che vince davanti a Gabriele Pasinetti (KTM) e Michelle Mazzetto (KTM), in un podio tutto lombardo. Nella Baby invece, le prime tre posizioni sono state occupate da Denny Bastianon (KTM), Michele Verona (Husqvarna) e Luca Ruffini (KTM).
 

Nelle classifiche individuali, i podi sono stati completati nell’Aspiranti 50 da Stefano Facchini, nell’Aspiranti 85 da Eric Lavelli, Alessandro Razza, Claudio Spanu, nella Esordienti da Daniele Delbono, Paolo Degiacomi, Davide Pitzoi e nella Baby da Pietro Degiacomi, Luigi Gerlini e Riccardo Bindi.