Fuoristrada

Il Supermoto torna a Latina per la 3°prova degli Internazionali

Sabato 16 e domenica 17 maggio la pista Il Sagittario di Latina ospiterà la terza prova degli Internazionali d’Italia Supermoto, con le gare finali che da quest’anno inizieranno il sabato e finiranno la domenica con un confronto molto spettacolare tra i migliori delle due classi.

E’ in programma tra pochi giorni, dunque, l’appuntamento con il più importante dei campionati della specialità, iniziato in Lombardia ad aprile e passato dal Piemonte il primo weekend di maggio e ora nel Lazio per il terzo round facendotappa sul circuito della città pontina dove l’organizzatore DBO porterà nuovamente il grande show degli specialisti della derapata con tantissimi concorrenti pronti a spartirsi il bottino di punti in palio disponibile anche per questa prova. Si decidono i campioni internazionali ma anche quelli tricolori con il bresciano Davide Gozzini (TM 747 Motorsport) a guidare la classifica dopo quattro vittorie su quattro manche disputate in classe S2, proprio come successo al pesarese Ivan Lazzarini (HM Honda Racing) in classe S1 dove ha fatto sin’ora l’en plein.
 
A distanza di due settimane dall’ultima prova cuneese, dalla quale sono uscite più conferme che novità in classifica, non sembrerebbe difficile fare previsioni sui vincitori finali, ma l’esperienza insegna che ogni circuito ha caratteristiche diverse, per cui azzardare pronostici potrebbe non rispondere al vero. La bella pista pontina Il Sagittario, infatti, è molto veloce ma con alcuni tratti impegnativi e per questo tutti sono dei possibili protagonisti.
 
Ad insidiare la corsa del campione in carica Gozzini in S2 ci sarà un temibile avversario che su questo circuito lo sarà ancora di più poiché trattasi del pilota locale Luca Minutilli (Aprilia-PMR H2O) che attende questa prova per sferrare l’attacco al capoclassifica e scalare la vetta davanti al suo pubblico. Ma a volersi riscattare ci sono anche altri contendenti, come il pesarese Lorenzo Mariani (TM-MRC) che si trova in terza posizione dietro a Minutilli, e poi ancora Alberto Dall’Era (Ktm Team Miglio), Andrea Occhini (TM 747 Motorsport), Paolo Gaspardone (Ktm), Riccardo Peroni (Husqvarna), Ryan Sconfietti (Honda), Riccardo Moretti (Honda), Luca De Angelis (TM) che formano l’ordine dei primi dieci in classifica.
 
In classe S1 ad inseguire il leader Lazzarini ci saranno il poliziotto bolognese Massimo Beltrami (Aprilia-Evolution), quindi Fabio Balducci (Suzuki-Lux Performance), Christian Ravaglia (Aprilia-Evolution), Max Verderosa (Honda-HM Tds Faor), Marco Dondi (Aprilia-PMR H2O), Edgardo Borella (Ktm Team Miglio), Fabrizio Bartolini (WRM Pergetti), Teo Monticelli (Honda-Bruttapiega), Marco Candelori (Honda).
 
Come anticipato, tra le novità introdotte nella nuova formula internazionale 2009, che vede tra l’altro la disputa delle prime manche S1 e S2 il sabato, c’è il confronto open tra i migliori delle due classi in una gara accesissima quanto appassionante, che serve ad attribuire i punti per la classifica internazionale, l’unica che assegna punti indistintamente a tutti, italiani e stranieri. E’ il transalpino campione del mondo Adrien Chareyre (Husqvarna) dopo la vittoria pavese e il secondo posto cuneese a guidare il gruppo, precedendo nell’ordine I. Lazzarini (Aprilia-ITA), D. Gozzini (TM-ITA), F. Balducci (Suzuki-ITA), G. Delepine (Husqvarna-BEL), T. Chareyre (Husqvarna-FRA), L. Minutilli (Aprilia-ITA), M. Beltrami (Aprilia-ITA), E. Seel (Suzuki-BEL), Van den Bosch (TM-FRA).
 
Le classi tricolori S4 e S5 sono, come immaginabile, il valore aggiunto ai due tornei di cartello, proponendo sfide quasi mai scontate e altrettanto elettrizzanti, con le sfide tra i due leader e la concorrenza spietata. Marco Animento (Kawasaki-Fiamme Oro) guida la graduatoria della S4 grazie a quattro bellissime vittorie parziali, che gli permettono di precedere sul podio generale sia il toscano Giulio Lorenzini (Suzuki) sia Mauro Cucchietti (Yamaha), mentre in S5 è Alessio Piccinato (Aprilia) a guidare il gruppo dopo la bella vittoria piemontese, precedendo Mattia Martella (Ktm) e Fabio Gazzarri (Yamaha).

Il programma del weekend come nei precedenti eventi prevede anche la partecipazione dei tre trofei, con le belle sfide proposte dai monomarca Honda, Suzuki e Aprilia. Nell’Honda continua a condurre la classifica Orlando Gattazzo che ha già centrato tre vittorie su quattro, anticipando così Matteo Traversa, vincitore della prima manche a Busca, e Diego Monticelli. Anche nel Trofeo Suzuki è ancora Simone Cecchetti il leader pur avendo ottenuto una sola vittoria nelle sei manche disputate, lasciandosi alle sue spalle Thomas Gory e Kevin Dursapt. Infine il Trofeo Aprilia con le due classi in gara, la Open e la Serie. Nella prima è il ventunenne pugliese del Team PMR-H2O, Giuseppe Di Iorio, a guidare la classifica con due vittorie davanti a Simone Comellini e Lorenzo Lapini, mentre nella classe Moto di Serie guida la terna Emanuele Fanti su Leonardo Draghi e Renzo Razzi.

Programma
Dalle ore 9,30 di sabato i piloti entreranno in pista per i rispettivi turni di Prove Ufficiali, mentre dalle 11,40 diventeranno Time Pratice a partire dalla S4-S5. Le prime due gare in programma per il sabato sono previste rispettivamente alle 15,55 e 16,30 e saranno seguite da gara-1 del Trofeo Suzuki e le Time Pratice dei trofei Honda e Aprilia.
La domenica saranno i piloti della S4-S5 ad iniziare le sfide con la prima delle due manche, a seguire le gare Suzuki, Honda e Aprilia, quindi Warm-Up S2 e S1 e tutte le rimanenti gare-2 sino ad arrivare all’attesissima finale internazionale prevista per le 16,50.
 
Biglietti
Sabato ingresso libero.
Domenica € 10 intero e ridotto € 8 per ragazzi da 12 a 16 anni e FMI.
Ingresso gratuito perragazzi under 12.
Accesso libero alle tribune.
  
CLASSIFICHE
S2 Campionato: 1. Davide Gozzini (TM) punti 100; 2. Luca Minutilli (Aprilia) 80; 3. Lorenzo Mariani (TM) 71.
S1 Campionato: 1. Ivan Lazzarini (HM Honda) 100; 2. Massimo Beltrami (Aprilia) 78; 3. Fabio Balducci (Suzuki) 77.
Graduatoria Internazionale: 1. Adrien Chareyre (FRA-Husqvarna) punti 75; 2. Ivan Lazzarini (ITA-HM Honda) 65; 3. Davide Gozzini (ITA-TM) 62; 4. Fabio Balducci (ITA-Suzuki) 56; 5. Gerald Delepine (BEL-Husqvarna) 53.
S4 Campionato: 1. Marco Animento (Kawasaki) punti 100; 2. Giulio Lorenzini (Suzuki) 84; 3. Mauro Cucchietti (Yamaha) 72.
S5 Campionato: 1. Alessio Piccinato (Aprilia) punti 88; 2. M. Martella (Ktm) 86; 3. F. Gazzarri (Yamaha) 77.
Trofeo Honda Campionato: 1. Orlando Gattazzo punti 390; 2. Matteo Traversa 344; 3. Diego Monticelli 340.
Trofeo Suzuki Campionato: 1. Simone Cecchetti 127; 2. Thomas Gory punti 115; 3. Kewin Dursapt 112.
Trofeo Aprilia Serie Campionato: 1. Emanuele Fanti punti 47; 2. Leonardo Draghi 45; 3. Renzo Razzi 42.
Trofeo Aprila Open Campionato: 1. Giuseppe Di Iorio punti 50; 2. Simone Comellini 44; 3. Lorenzo Lapini 40.

 

var addthis_pub=”federmoto”;