Fuoristrada

Il Supermarecross si appresta al gran finale di Gabicce e Catania

Ci si avvicina all’epilogo della stagione 2009 del Campionato Italiano Supermarecross, mancano infatti solo due appuntamenti il 25 settembre a Gabicce Mare, dove si potrebbero già assegnare i titoli e la grande festa conclusiva del 27 ottobre a Catania.

 

Nella MX1 Felice Compagnone è saldamente al comando con ampio margine su Simone Mastronunzio e Diego Coppola; abbastanza simile la situazione anche nella MX2 dove Gianluca Martini precede la coppia siciliana formata da Antonio Mancuso e Giovanni Bertuccelli, così come nel Minicross Luca Moroni ha un buon vantaggio nei confronti di Manfredi Caruso e Giuseppe Tropepe.

In vista della volata finale e sul futuro del Supermarecross, il responsabile eventi della FX Action, Roberto Bianchini, promoter del campionato tricolore ha risposto ad alcune nostre domande.

 

Il campionato Supermarecross è in dirittura di arrivo: quale il bilancio dell’organizzazione?

Anche il Supermarecross ha risentito un po’ della situazione  economica generale, Team e piloti hanno fatto delle scelte  ad inizio anno. I Campionati sono molti e alcuni hanno deciso di non affrontare la sabbia e i tanti km  di trasferta per recarsi alle gare. Ci sono location che rispondono meglio e abbiamo  affluenza di piloti altre che hanno registrato un forte calo. Il Supermarecross comunque secondo il nostro parere, è una promozione  e un evento unico per  lo sport del Motocross, anche con meno piloti iscritti lo spettacolo c’è sempre stato e il pubblico vi partecipa numerosissimo.

A livello di immagine il Supermarecross è paragonabile  a grandi eventi internazionali, soprattutto per le location che sono tutte fantastiche e ubicate in zone turistiche di prestigio; tanto è vero che i nostri i vari partners sono tutti molto interessati a questa manifestazione.

La stagione del 2009 deve ancora terminare e le prove di Gabicce Mare e Catania sono due gare importantissime per l’assegnazione dei titoli e per la collocazione degli eventi, sono sicuro che anche quest’anno il bilancio finale sarà molto positivo.

 

Resta costante il successo di pubblico: a cosa è dovuto?

Il Supermarecross non ha paragoni con tutte le altre specialità del fuoristrada che si svolgono in Italia, l’emozione di correre davanti a un pubblico da Mondiale e certe volte anche superiore, è una opportunità che il Supermarecross da a tutti. La carovana, quando si sposta  e arriva  nelle  località di mare, è una vetrina incredibile, un polo di richiamo  per appassionati, ma anche per chi non sa  neppure che cosa sia il motocross, proprio questi sono la forza del successo del nostro campionato. Famiglie intere, tanto pubblico femminile, giovani entusiasti  a bordo pista e nel villane del paddock ad osservare tecnici e piloti  al lavoro, uno spettacolo che inizia già dalla preparazione della pista con tutti i passanti che domandano cosa stiamo facendo, un evento  che si crea, giorno dopo giorno, fino alla gara che di norma si svolge in location turistiche rinomate. In poche parole portiamo il motocross dove c’è il pubblico, offriamo uno spettacolo unico e in più  non lo facciamo pagare.

Poi le gare  sulla sabbia sono spettacolari,  puoi seguirle da vicino, non perdi  niente delle fasi della corsa, la gente si appassiona, per un giorno la spiaggia diventa un grande stadio del Motocross.

 

Il Supermarecross è nato al sud e ancora è li che ha il maggior successo, pensi che sia possibile portarlo nelle spiagge del nord?

Lo abbiamo già fatto e lo stiamo facendo. Devo dire che l’espandersi al nord ha portato i suoi risultati soprattutto nella partecipazione dei piloti, praticamente gli iscritti sono il doppio di quando  le facciamo in al sud. Da quando la FMI ci ha affidato l’incarico come Promoter, si è deciso di lanciare il Campionato Italiano Supermarecross in tutta Italia e la risposta è stata positiva; in futuro andremo anche più a nord, magari già dal prossimo anno. Il sud è  stato importantissimo,  ha lanciato il  Supermarecross e  avrà sempre un occhio di riguardo, non mancheranno di certo le tappe nelle regioni che  hanno fatto la storia di questo campionato.

Siamo arrivati  nel Lazio, in Toscana,  nelle Marche, ma abbiamo richieste dall’Emilia Romagna, dal Veneto e anche dalla Liguria.

 

Guarda i video del Campionato Italiano Supermarecross

1°prova C.I. Supermarecross – Fregene

2°prova C.I. Supermarecross – Gioiosa Ionica

3° Prova C.I. Supermarecross – Nova Siri

4^ Prova C.I. Supermarecross – Francavilla

5°prova C.I. Supermarecross – Lido di Fermo