FMI

Il Presidente FMI, Copioli, spiega i suoi primi 100 giorni

In questi giorni si stanno completando le elezioni dei vari Comitati Regionali della FMI. Il quadro della struttura territoriale è quasi completo, ma la partenza di quel rinnovamento che il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Giovanni Copioli, ha fortemente voluto si è già ben avviato.

“Sì, sono stati 100 giorni davvero intensi, commenta lo stesso Presidente Copioli. “Ho vissuto giornate impegnative con incontri ad ogni livello perché volevo dare un segnale concreto di discontinuità rispetto al passato. Come è ormai noto, con la nuova squadra del Consiglio Federale abbiamo provveduto a ricostruire tutta la Struttura interna della FMI per renderla più rapida ed efficace; abbiamo nominato tanti nuovi responsabili e referenti che sono partiti subito con grande entusiasmo. Ma ho lavorato molto anche per quello a cui tengo davvero: la vicinanza con la base ed i territori. Ho visitato Comitati regionali, Moto Club, manifestazioni sportive e premiazioni. Ho anche riunito in sede parte dei neoeletti Presidenti dei Co. Re. Non sono mai stati incontri formali anzi, ovunque ho trovato partecipazione e rinnovata energia per cambiare e migliorare le cose”.

“In questi giorni – prosegue Copioli – sono previste le Riunioni delle varie Discipline Sportive, primo vero atto operativo,  della unificazione del  Settore Tecnico e Sportivo che lavorano in parallelo e coordinati. Così eviteremo allungamento dei tempi e soprattutto andremo verso obiettivi condivisi. Sono partite anche le varie Commissioni Ambiente e Sicurezza che si occuperanno di fotografare le situazioni e proporre da subito azioni efficaci da parte della FMI dove si rivelassero criticità. E’ stato avviato anche  il nuovo Dipartimento Normative Fuoristrada che si è fatto carico da subito delle tante problematiche che riguardano la circolazione in fuoristrada. Questo Dipartimento lavorerà in stretta collaborazione con le Politiche Istituzionali per proseguire quel dialogo che stiamo portando avanti”. 

“Abbiamo avviato iniziative che si concluderanno proprio in questo mese di marzo, rivolte ai Presidenti di Moto Club dai quali voglio ripartire. Facilitazioni e gadget di pratico utilizzo che arriveranno ai Presidenti tramite i Comitati Regionali, ma soprattutto un segnale di una rinnovata attenzione verso queste figure così fondamentali per le attività della FMI. Insisto e sono fiducioso sul Tesseramento per invertire una tendenza e per questo bisogna contare proprio sui Moto Club e renderli sempre più protagonisti.

“Il lavoro – conclude  il Presidente FMI – è cominciato, ma siamo sono all’inizio. Impossibile entrare nel singolo dettaglio di  questi primi 100 giorni, ma se è vero che sono stati intensi, i prossimi lo saranno ancora di più! I nostri Campionati Italiani sono già iniziati ed entreranno nel vivo della stagione, ma soprattutto entro il mese di giugno programmeremo le linee guida del 2018! Allora avremo davvero non solo più la sensazione ma concretizzeremo  quel cambiamento che voglio attuare avendo il privilegio di essere presidente della FMI. Ciò sarà possibile con l’aiuto e l’energia di tutti: per questo voglio sinceramente ringraziare  tutte le donne e gli uomini della FMI che stanno lavorando, ad ogni livello,  con la mia stessa passione ed entusiasmo”.