Mototurismo

Il Presidente del C.N.T, interviene sulla stagione 2007

A circa quattro mesi dall’62° edizione del RallyFIM 2007, abbiamo incontrato il Presidente della Commissione Turistica Nazionale, Enzo Minardi, impegnato nell’organizzazione dell’evento. Partendo proprio dallo sviluppo dei lavori, Minardi esprime la sua serenità sull’andamento delle attività. “Siamo in linea con la tempistica prefissata”, ha dichiarato. Cosa si aspetta in qualità di responsabile ed appassionato? “Quello che ci attende sarà un appuntamento organizzato nei minimi dettagli, sperando che la tre giorni di Cesenatico (6-8 giugno) concili al meglio la voglia di turismo con la passione per le due ruote di tutti coloro che giungeranno in Italia sia da paesi europei che extra. Una parte fondamentale la garantirà la location prescelta: il mare ed il calore della Romagna contribuiranno all’ottimo esito della manifestazione”. Sicuramente ne trarrà giovamento tutto il mototurismo e su questo Minardi ci tiene a sottolineare che “in Italia, registriamo una costante crescita dal 2002: solamente lo scorso anno abbiamo avuto 105 mila nuove iscrizioni. Nel 2006 si sono svolte ben 370 manifestazioni organizzate a livello nazionale e territoriale”. E con un pizzico d’orgoglio Minardi plaude ai ben 4.200 partecipanti al TTN dello scorso anno. E per i prossimi appuntamenti? “Sarà un anno ricco come quelli passati. Ne ricordo tre, tra i più importanti che ci attendono: dal 20 al 22 aprile a Caserta avremo il 30° Incontro Nazionale Meritum FIM Italia e Albo Fedeltà 2007, dove premieremo i più assidui frequentatori dei Rally Internazionali, mentre dal 15 al 28 luglio saremo in Scozia per la quarta MotoVacanza ed infine dal 21 al 23 Settembre organizzeremo la 4° edizione dell’Italian Rally, (quest’anno in Puglia) a sottolineare la voglia crescente di mototurismo nel nostro Paese”. Per chiudere il breve incontro chiediamo al Presidente della C.N.T. su cosa si può ancora migliorare? “La passione per il mototurismo c’è ed è in crescita. Se c’è una cosa su cui punteremo sarà quella di trovare nuovi strumenti ed opportunità per poter interagire sempre meglio con i nostri appassionati, la linfa vitale de movimento delle due ruote”.