Motociclismo

Il Dipartimento di Ed. Stradale al Motoraduno d’Eccellenza di Brienza

Bilancio estremamente positivo per il Motoraduno d’Eccellenza della Città di Brienza svoltosi lo scorso 10 luglio nella cittadina lucana.
Oltre cinquecento partecipanti hanno accolto con entusiasmo e curiosità le iniziative proposte dal moto club organizzatore tra cui lo spazio allestito dal Dipartimento di Educazione Stradale.  I Formatori hanno predisposto un percorso dedicato ai neofiti, in cui i ragazzi hanno potuto prendere confidenza con il mezzo a due ruote esercitandosi alla guida del ciclomotore. La lezione pratica è stata preceduta da un momento teorico sulla scelta delle protezioni passive, l’ utilizzo del casco e i comportamenti corretti da tenere sulla strada
L’evento ha suscitato l’interesse dei molti cittadini di Brienza che hanno affollato gli spazi federali, in primis del Sindaco Pasquale Scelzo  il quale ha manifestato l’intenzione  di organizzare iniziative di educazione stradale rivolte agli studenti delle  scuole cittadine per il prossimo anno scolastico.
L’intenzione di promuovere l’educazione stradale, in occasione di un evento importante come il Motoraduno di Brienza, ha portato ottimi risultati; i ragazzi hanno appreso nozioni basilari per la propria incolumità dai Formatori che, essendo anche mototuristi, hanno potuto trasmettere non solo i fondamenti tecnici per una guida corretta ma anche l’esperienza di chi la moto la vive come una vera passione.
Fondamentale la disponibilità del Presidente del MC Brienza Rocco Lopardo,  a sua volta Formatore, e di tutti gli organizzatori del motoraduno che, promuovendo l’iniziativa rivolta ai giovani utenti, hanno dimostrato di avere a cuore la salvaguardia dei motociclisti di oggi e di domani.
Un ringraziamento va anche alla Croce  Rossa  (sezione di Brienza) che ha dato dimostrazione del comportamento da adottare in caso di incidente.
Presenti i Formatori: Gianfranco Cianciotta, Carmine Divito, Mario Capaldo, Andrea e Tina Villonna Antonella Roseti e Cesare Elefante.