Velocità

Il CIV al Mugello tra prove di fuga e testa a testa

Giro di boa sul circuito toscano

Si torna in pista. E stavolta tocca al Mugello. Tra equilibri definiti e lotte a due, il Campionato Italiano Velocità arriva al giro di boa questo weekend sulla pista toscana con una novità. Grazie ad un accordo tra la FMI e il circuito, tutti gli spettatori del Motomondiale potranno accedere gratuitamente al paddock del CIV esibendo il biglietto dello scorso GP d’Italia. E parlando di CIV e MotoGP, nella SBK italiana si cercano avversari per Michele Pirro. Dopo la doppietta di Vallelunga e le ottime prestazioni come wild card nel mondiale proprio al Mugello (6° in qualifica e 8° in gara), il pilota Ducati Barni Racing si presenta ai round 5 e 6 con un buon vantaggio sulla BMW di Perotti, unico in grado di avvicinarsi a Pirro a Vallelunga. Sorprese potrebbero arrivare da Stefano Tamburini. Il pilota BMW Moto x Racing, dopo il podio sul circuito romano, ha trionfato a Portimao nell’ultimo round del Mondiale STK1000, riaprendo di fatto il Campionato. Il Mugello potrebbe essere la pista del riscatto per alcuni piloti, primo fra tutti Ivan Goi. Il campione in carica, sempre a podio nei primi 3 round del CIV ma costretto al ritiro per un problema tecnico a Vallelunga, ha collezionato due vittorie sul circuito toscano lo scorso anno. Attesa anche da parte di Andreozzi e della sua Aprilia, che dopo il buon esordio di Misano non sono riusciti a replicare a Valleunga, complice anche un piccolo infortunio fisico.

Clicca qui per leggere il resto dell’articolo sul sito civ.tv