Velocità

Il circuito di Misano ospita ben undici gare: dalla Mototemporada alla velocità femminile

Ultima prova questo weekend a Misano, della Mototemporada Romagnola, con ancora due titoli da assegnare. Chiudono anche l’Italiano Femminile e altri importanti Trofei.


 


Archiviata la Coppa Italia 2007 con un successo che nessuno avrebbe potuto prevedere ad inizio stagione, il “Gruppo Mototemporada” ovvero i moto club Misano, Pasolini di Rimini, Berardi di Riccione e Tordi di Cesena sono pronti per l’ultima prova della Mototemporada Romagnola, manifestazione che avrebbe dovuto chiudere gli impegni agonistici per il 2007, dicevamo che avrebbe dovuto chiudere, perché così non è, infatti la Federazione Motociclistica, confermando la grande fiducia e stima che nutre nei confronti delle donne e degli uomini del “Gruppo Mototemporada, ha pensato bene di affidargli un ulteriore gara che si terrà domenica 28 ottobre e nella quale, verranno recuperate alcune prove di trofei che sono saltati per motivi diversi nel corso della stagione.


 


Torniamo comunque a vedere ciò che accadrà questo weekend. Ben undici sono le gare alle quali sarà possibile assistere, infatti oltre alle quattro consuete classi della Mototemporada Romagnola, scenderanno in pista la Termo Race Cup 600 e 1000, il Trofeo Super TW, la Triumph Cup, la Thruxton Cup, il monomarca Suzuki 600 e il Campionato Italiano Motocicliste. Alcuni di questi trofei hanno già il loro campione, mentre altri sono tutti da decidere e quindi non mancherà certo l’agonismo e lo spettacolo.


 


Esaminiamo la situazione delle classifiche della Mototemporada Romagnola, giunta all’epilogo della quarta edizione. Un edizione che ha confermato ancora una volta, se mai ce ne fosse stato bisogno, l’interesse che molti piloti hanno riposto in questa indovinata formula che da la possibilità, con un investimento minimo, di partecipare a una manifestazione titolata e con un ricco montepremi finale, messo in palio grazie ai numerosi sponsor tecnici che hanno condiviso il progetto.


 


Due classi, la Open e la 600 Stock hanno già i loro campioni, rispettivamente Davide Caselli e Giuliano Gregorini, il marchigiano, dopo aver conquistato il secondo posto nella Coppa Italia ha stradominato la Mototemporada con tre successi consecutivi.


Detto dei titoli già assegnati, andiamo a vedere quelli ancora in bilico, patendo dalla 600 Aperta, dove Alex Sassaro ha 18 punti su Giuseppe Barone, mentre nella 125 Sport Production il bellariese figlio d’arte, Luca Vitali, grazie a due vittorie consecutive  ha un bel vantaggio su Gianluigi Busiello.


 


Intensissimo il programma della manifestazione che si è aperto addirittura ieri giovedì, con le operazioni preliminari; oggi venerdì ci saranno le prove libere e dalle 14.00 il primo turno di quelle ufficiali della Termo Race Cup, Super TW, Triuph Cup, Campionato Italiano Motocicliste, 600 Libera e Thruxton Cup.


 


L’intera giornata di sabato sarà dedicata alle qualifiche, mentre le gare si svolgeranno tutte domenica. Ad aprire le ostilità alle ore 9.00 la classe 1000 della Termo Race Cup a seguire la classe 600, poi alle ore10.00 la Thruxton Cup, e quindi il Trofeo Suzuki e la Triuph Cup. Breve pausa e alle 13.45 il Campionato Italiano Motocicliste poi le quattro classi della Mototemporada: 600 Stock, 125 S.P. Open e 600 Libera.


 


Popolari i biglietti di ingresso, sabato ticket unico 10 Euro, domenica 20 Euro, ridotto FMI 15 Euro, ragazzi minori di 14 anni gratis.