Fuoristrada

Il Campionato Motorally riparte da Rimini

Dopo la sospensione della gara di Lugo a fine marzo, il Campionato Italiano Motorally inizia di fatto a Rimini. Domenica 22 aprile oltre duecento piloti prenderanno il via dalla Darsena di Rimini, che fungerà da centro logistico per l’intera manifestazione.


 


La sfortunata sospensione del Rally “Città di Lugo” di fine marzo, per colpa della tanta, troppa, pioggia caduta in quei giorni ha rinviato di fatto l’inizio del Campionato Italiano Motorally. Quella che era prevista come seconda gara dell’anno – il 22 aprile – a questo punto varrà a tutti gli effetti come prima e si tratta del Rally “Città di Rimini”, organizzato dal Motoclub Valconca.


La famosa città balneare romagnola ospiterà dunque la carovana italiana del motorally che promette di essere numerosa, si spera, almeno quanto lo è stata a Lugo (250 piloti circa). Centro logistico della gara sarà la Darsena di Rimini (località san Giuliano) che ospiterà il paddock con team ufficiali e non, e da cui partirà ed arriverà la gara, domenica. Il Motoclub sta lavorando da mesi alla perfetta riuscita del rally e il percorso di 190 chilometri si preannuncia selettivo e anche suggestivo.


 


I piloti lasceranno Rimini alle 9 di domenica mattina e raggiungeranno le tre prove speciali in programma, due in linea e un fettucciato: la prima sarà di 20 chilometri contro i 6 della seconda,


mentre a concludere la prova ci sarà un percorso fettucciato di circa 3 chilometri.


 


L’appuntamento sportivo si aprirà sabato pomeriggio, sempre alla Darsena di Rimini, con le verifiche amministrative e tecniche, le classiche operazioni preliminari che si svolgeranno dalle 15


alle 19. Una mezz’ora più tardi i concorrenti si riuniranno per il briefing, che si terrà sempre in zona, e spiegherà nel dettaglio, ai presenti, le difficoltà del giorno dopo. Una nottata di riposo e poi via verso la prima prova che servirà non solo a delineare la prima classifica dell’anno, ma anche a svelare le nuove forze in campo dei tanti team presenti. Non mancheranno all’appuntamento di Rimini i grandi della specialità, da Matteo Graziani (Ktm), di Forlì, campione italiano in carica, a Paolo Ceci (Aprilia), vicecampione 2006, fino ad Alex Zanotti (Tm) di San Marino o ancora Andrea Mancini (Husqvarna)