Fuoristrada

I risultati dell’Italiano Supermoto a Latina

Il francese Van Den Bosch (Aprilia) in classe S1 e il bresciano Davide Gozzini (TM) nella S2 vincitori a Latina dove si è corso il tricolore supermoto.


 


La replica della stagione motociclistica internazionale avvenuta oggi a Latina in occasione della seconda prova del Campionato Italiano Supermoto, grazie anche alla splendida giornata di sole, ha richiamato un numeroso pubblico accorso ad apprezzare gli esperti della derapata su uno dei circuiti più spettacolari come il Sagittario di Latina dove la DBO, con l’egida della FMI, ha offerto un denso programma di gare.


Il francese campione del mondo Thierry Van Den Bosch (Aprilia) si aggiudica la classe S1 grazie a due splendide vittorie ottenute sempre davanti ai fratelli transalpini Adrien e Thomas Chareyre (Husqvarna) e il tedesco iridato Bernd Hiemer (Ktm). Migliore degli italiani il bolognese capoclassifica nazionale e internazionale Massimo Beltrami (Honda), quinto assoluto di giornata, davanti a Fabio Balducci (TM), Ivan Lazzarini (Yamaha), Paolo Gaspardone (Honda), Cristian Ravaglia (Yamaha).


In classe S2 migliore di questa seconda prova è stato uno strepitoso Davide Gozzini. L’ufficiale TM ha dominato costantemente il testa a testa con l’ex leader Attilio Pignotti (Ktm), poi arresosi a causa di un guasto improvviso alla sua KTM in gara-2. Posizione d’onore nel podio di giornata per il toscano Graziano Rispoli (Suzuki) che conquista a sorpresa la testa della classifica. Bene anche il belga Gerald Delepine (Husqvarna), Lorenzo Mariani (TM), Robert Baraccani (Husaberg), il locale Luca Minutilli (Aprilia), Max Verderosa (Ktm), giunti nell’ordine.


L’appuntamento con il supermotard è adesso fissato con la prova inaugurale del mondiale il prossimo fine settimana a Castelletto di Branduzzo, nel pavese, mentre il tricolore torna il 16 e 17 giugno a Busca (CN).


 


GARA-1 S2: E’ il pilota del Team Miglio Ktm Italia, Attilio Pignotti, a scattare per primo all’accensione della luce verde di questa manche di avvio classe S2, dietro il bresciano ufficiale TM Davide Gozzini, il toscano Graziano Rispoli (Suzuki), il romano Simone Girolami (Husaberg), il bulgaro Hlad (Ktm), il pesarese Lorenzo Mariani (TM), il modenese Emanuele Giovanelli (Yamaha). Due giri fotocopia e poi la svolta con il leader tricolore che è superato in testa da Gozzini e poi ancora dodici giri spettacolari che hanno visto Pignotti usare ogni traiettoria per riconquistare il comando ma, alla fine, è stata la bandiera a scacchi a decretare l’ordine, con Gozzini davanti a Pignotti, Rispoli, Mariani, Baraccani, Minutilli, Giovanelli, Verderosa e poi i due stranieri Delepine e Hlad.


GARA-2 S2: L’albense Attilio Pignotti cerca il riscatto e conquista l’holeshot Dunlop davanti a Gozzini e Mariani, Delepine, Rispoli. Poche curve e Davide Gozzini conquista la testa del gruppo iniziando una fuga dall’avversario storico di questa prova, che si conclude con un’altra bellissima vittoria del bresciano il quale, sorpreso, taglia il traguardo davanti a Delepine, Girolami, Rispoli, Verderosa, Minutilli, Baraccani, Occhini, Mariani, Hlad. Ha dovuto, purtroppo, tagliare il traguardo a corsa giù dalla moto Pignotti che, secco un guasto tecnico, a poche curve dal traguardo ha perso ben diciassette posizioni dopo essere stato sempre alle spalle del battistrada, dovendo rinunciare così anche alla tabella rossa del leader di campionato, andata al toscano Graziano Rispoli con un terzo e un quarto posto odierno.


 


GARA-1 S1: Parte anche la prima manche S1 e subito si fa notare la presenza dei forti piloti Husqvarna, Adrien e Thomas Chareyre, rispettivamente primo e quinto al via, mentre alle spalle di Adrien è il connazionale campione del mondo in carica Thierry Van Den Bosch (Aprilia) a transitare, quindi l’altro campione del mondo, il tedesco Bernd Hiemer (Ktm), e ancora il bolognese leader del tricolore Massimo Beltrami (Honda). In testa sino al decimo passaggio, Adrien ha poi dovuto cedere il passo all’ufficiale Aprilia “VDB” il quale non ha poi avuto difficoltà a resistere al comando sino alla bandiera a scacchi, che ha tagliato davanti ai fratelli transalpini, e al primo degli italiani, il poliziotto Beltrami. L’ordine continua poi con Balducci, Hiemer, e il campione italiano Ivan Lazzarini (Yamaha), partito sesto.


GARA-2 S1: Subito Holeshot Dunlop per l’iridato francese Van Den Bosch (Aprilia) che precede i fratelli Chareyre (Husqvarna, il tedesco Hiemer, i felsini Fabio Balducci (TM) e Massimo Beltrami (Honda), il pesarese Ivan Lazzarini (Yamaha), Cristian Ravaglia (Yamaha). Al comando della corsa è rimasto costante l’ufficiale Aprilia sino alla bandiera a scacchi, così come alle sue spalle ha portato a termine la corsa Adrien davanti a Thomas Chareyre, quindi Hiemer, Balducci, Lazzarini, Beltrami, Gaspardone, Ravaglia, Piva, Seel. Al comando della graduatoria provvisoria di campionato italiano è sempre Massimo Beltrami su Balducci e Ravaglia, mentre la classifica internazionale vede il pilota HM Assomotor Giletti davanti al francese Van Den Bosch, Seel, Hiemer.


 


Podio assoluto del Campionato Italiano Junior per l’astigiano Riccardo Piano (Honda) in virtù di un primo e un secondo posto parziali, anticipando in classifica di giornata Tommaso Iacoboni e Francesco Bianconi, mentre il leader del campionato Elia Sammartin ha chiuso quinto assoluto.


La prova laziale della Coppa Italia è stata vinta da Cristiano Lupacchini (Aprilia) grazie ad un secondo e un terzo posto, mentre le manche hanno visto primeggiare prima il toscano Marco Governatori (Ktm) e poi Diego Guerra (Honda), mentre in testa al campionato è sempre Roberto Costa (Ktm), giunto secondo di giornata.


Nel Trofeo HM Honda vittorie parziali per il pilota di Castefranco Emilia, Stefano Lolli, ed il pilota di Castel San Pietro, Andrea Camanini, con il primo che vince l’assoluta ed Emanuele Frosi, giunto secondo nella generale, leader di campionato.


Il Trofeo Suzuki è stato interamente dominato dal pilota di Castel San Pietro, Matteo Vannini, che porta a quattro le vittorie parziali sinora realizzate nelle due gare disputate, rafforzando così anche la sua posizione di leader in campionato.


 


CLASSIFICHE


S1 GARA-1: 1. Thierry Van Den Bosch (FRA-Aprilia) 14 giri in 18’29.755; 2. A. Chareyre (FRA-Husqvarna); 3. T. Chareyre (FRA-Husqvarna); 4. M. Beltrami (Honda); 5. F. Balducci (TM); 6. B. Hiemer (GER-Ktm); 7. I. Lazzarini (Yamaha); 8. C. Ravaglia (Yamaha); 9. P. Gaspardone (Honda); 10. M. Dondi (Aprilia).


S1 GARA-2: 1. Thierry Van Den Bosch (FRA-Aprilia) 14 giri in 18’17.962; 2. A. Chareyre (FRA-Husqvarna); 3. T. Chareyre (FRA-Husqvarna); 4. B. Hiemer (GER-Ktm); 5. F. Balducci (TM); 6. I. Lazzarini (Yamaha); 7. M. Beltrami (Honda); 8. P. Gaspardone (Honda); 9. C. Ravaglia (Yamaha); 10. M. Piva (Suzuki).


S1 ASSOLUTA: 1. Thierry Van Den Bosch (FRA-Aprilia) 50; 2. A. Chareyre (FRA-Husqvarna) 44; 3. T. Chareyre (FRA-Husqvarna) 40; 4. B. Hiemer (GER-Ktm) 33; 5. M. Beltrami (Honda) 32; 6. F. Balducci (TM) 32; 7. I. Lazzarini (Yamaha) 29; 8. P. Gaspardone (Honda) 25; 9. C. Ravaglia (Yamaha) 25; 10. E. Seel (BEL-Suzuki) 20.


S1 GRADUATORIA TRICOLORE: 1. Massimo Beltrami (Honda) 95; 2. F. Balducci (TM) 91; 3. C. Ravaglia (Yamaha) 68; 4. I. Lazzarini (Yamaha) 67; 5. P. Gaspardone (Honda) 65.


S1 GRADUATORIA INTERNAZIONALE: 1. Massimo Beltrami 76; T. Van Den Bosch 70; 3. E. Seel 70; 4. B. Hiemer 67; 5. F. Balducci (TM) 38.


S2 GARA-1: 1. Davide Gozzini (TM) 14 giri in 18’31.665; 2. A. Pignotti (Ktm); 3. G. Rispoli (Suzuki); 4. L. Mariani (TM); 5. R. Baraccani (Husaberg); 6. L. Minutilli (Aprilia); 7. E. Giovanelli (Yamaha); 8. M. Verderosa (Ktm); 9. G. Delepine (Husqvarna); 10. H. Hlad (Ktm).


S2 GARA-2: 1. Davide Gozzini (TM) 14 giri in 18’35.619; 2. G. Delepine (Husqvarna); 3. S. Girolami (Husaberg); 4. G. Rispoli (Suzuki); 5. M. Verderosa (Ktm); 6. L. Minutilli (Aprilia); 7. R. Baraccani (Husaberg); 8. A. Occhini (Husaberg); 9.  L. Mariani (TM); 10. H. Hlad (BUL-Ktm).


S2 ASSOLUTA: 1. Davide Gozzini (TM) 50; 2. G. Rispoli (Suzuki) 38; 3. G. Delepine (BEL-Husqvarna) 34; 4. L. Mariani (TM) 30; 5. R. Baraccani (Husaberg) 30; 6. L. Minutilli (Aprilia) 30; 7. M. Verderosa (Ktm) 29; 8. A. Pignotti (Ktm) 24; 9. E. Giovanelli (Yamaha) 22; 10. H. Hlad (BUL-Ktm) 22.


S2 GRADUATORIA TRICOLORE: 1. Graziano Rispoli 79; 2. A. Pignotti 73; 3. D. Gozzini 70; 4. R. Baraccani 69; 5. L. Minutilli 63.


S2 GRADUATORIA INTERNAZIONALE: 1. Gerald Delepine 84; 2. G. Rispoli 70; 3. D. Gozzini 65; 4. A. Pignotti 60; 5. R. Baraccani 59.


CAMP. ITALIANO JUNIOR GARA-1: 1. Riccardo Piano (Honda) 10 giri in 13’43.131; 2. T. Iacoboni (Honda); 3. T. Monticelli (Honda); 4. E. Sammartin (Ktm); 5. L. Berardi (Honda).


CAMP. ITALIANO JUNIOR GARA-2: 1. Francesco Bianconi (TM) 10 giri in 13’41.661; 2. R. Piano (Honda); 3. T. Iacoboni (Honda); 4. E. Borella (Ktm); 5. T. Monticelli (Honda).


CAMP. ITALIANO JUNIOR ASSOLUTA: 1. Riccardo Piano (Honda) 47; 2. T. Iacoboni (Honda) 42; 3. F. Bianconi (TM) 37; 4. I. Monticelli (Honda) 36; 5. E. Sammartin (Ktm) 33.


JUNIOR GRADUATORIA TRICOLORE: 1. Elia Sammartin 83; 2. E. Borella 72; 3. R. Piano 70.


COPPA ITALIA GARA-1: 1. Marco Governatori (Ktm); 2. R. Costa (Ktm); 3. C. Lupacchini (Aprilia); 4. A. Dall’Era (Ktm); 5. F. Dell’Albani (Honda).


COPPA ITALIA GARA-2: 1. Diego Guerra; 2. C. Lupacchini; 3. R. Costa (Ktm); 4. R. Pioli; 5. F. Bartolini.


COPPA ITALIA ASSOLUTA: 1. Cristiano Lupacchini 42; 2. Roberto Costa 42; 3. Diego Guerra 40; 4. Marco Governatori 33; 5. Roberto Pioli 32.


COPPA ITALIA GRADUATORIA: 1. Roberto Costa punti 92; 2. Roberto Pioli 72; 3. Cristiano Lupacchini 66.


TROFEO HM HONDA GARA-1: 1. Stefano Lolli ; 2. E. Frosi; 3. R. Camilli; 4. S. Ferraiolo; 5. A. Sangalli.


TROFEO HM HONDA GARA-2: 1. Andrea Camanini; 2. S. Lolli; 3. E. Frosi; 4. R. Camilli; 5. S. Ferraiolo.


TROFEO HONDA ASSOLUTA: 1. Stefano Lolli 190; 2. E. Frosi 170; 3. A. Camanini 158; 4. R. Camilli 154; 5. S. Ferraiolo 142.


TROFEO HONDA GRADUATORIA: 1. Emanuele Frosi 324; 2. A. Camanini 316; 3. S. Lolli 274.


TROFEO SUZUKI GARA-1: 1. Matteo Vannini; 2. D. Liciarelli; 3.  G. Lorenzini; 4. L. Vacchi; 5. C. Massandrini.


TROFEO SUZUKI GARA-2: 1. Matteo Vannini; 2. G. Lorenzini; 3.  G. Canovi; 4. C. Massandrini; 5. D. Liciarelli.


TROFEO SUZUKI ASSOLUTA: 1. Matteo Vannini 50; 2. G. Lorenzini 42; 3. D. Liciarelli 38; 4. G. Canovi 34; 5. C. Massandrini 34.


TROFEO SUZUKI GRADUATORIA: 1. Matteo Vannini 100; 2. C. Massandrini 78; 3. D. Liciarelli 78