Fuoristrada

I risultati della prova di Demonte del Campionato Italiano di Trial Indoor trofeo TRW

Secondo appuntamento stagionale con il Campionato Italiano di Trial Indoor trofeo TRW, con un notevole impegno organizzativo da parte del MC Stura Riders in quel di Demonte in provincia di Cuneo, chiamato per la prima volta a confrontarsi con un impegno trialistico di livello nazionale.


 


Sette i piloti al via, Orizio, Bosis, Maurino, Mondo, Iolitta, il fresco campione italiano outdoor Fabio Lenzi, ed il compagno di team Tsuyoshi Ogawa a dare un tocco di internazionalità.


La vocazione trialistica del luogo, ricca d’appassionati e praticanti, ha permesso alla gara d’avere un notevole successo di pubblico pagante, stimato in più di mille persone, che ha reso il clima particolarmente coinvolgente.


Le cinque zone, molto tecniche e spettacolari disposte nel parterre, hanno scremato i piloti che a turno le hanno affrontate per guadagnarsi la finale a quattro, con a disposizione solo sette minuti per completare il giro. Fuori dai giochi al primo giro il piemontese Alex Mondo (Spea Gas Gas) il bresciano Michele Orizio (ScorpaX4) e il bergamasco Diego Bosis (Montesa Future). Come sempre il secondo impegno vedeva i piloti affrontare le difficoltà al contrario, con il livello che cresceva in maniera evidente.


 


Toccava a Francesco Iolitta (Sherco Miton) fare da apripista seguito da Ogawa (Montesa Future), Maurino (Beta Top Trial) e Lenzi (Montesa Future), per tutti un minuto e mezzo a disposizione per ogni sezione. Nonostante qualche incertezza Iolitta conduceva una buona gara, che lo vedeva alla fine occupare il terzo gradino del podio, alla sua seconda partecipazione a questo tipo di gare. Ogawa era quarto, ininfluente per la classifica di campionato in quanto straniero. Accesso al parallelo consentito solo ai due piloti finalisti, Lenzi e Maurino, e a seguire la zona numero cinque dalla quale sarebbe emerso il vincitore della gara.


 


Con la nuova regola di quest’anno che vede il parallelo penalizzare di due punti il secondo arrivato, affermarsi diventava molto importante, dato che il due finalisti si presentavano allo start di questa prova separati da un solo punto. Molto veloce Maurino ma ancora di più Fabio Lenzi che in questo modo portava a tre il suo vantaggio, e mettendo un piede di sicurezza nell’ultima prova, conquistava la seconda vittoria stagionale che gli permette di consolidare la propria leadership in campionato.


 


Ricca premiazione finale, con l’estrazione di una mini cross Beta messa a disposizione dalla concessionaria Moto Massa di Robilante. Nel ruolo di madrina della serata la sciatrice Stefania Belmondo, vincitrice tra l’altro di due medaglie d’oro alle Olimpiadi e di trentacinque titoli nazionali.