Fuoristrada

Hard Race Oxtar: penultimo atto a Castelraimondo (MC)

Il campionato Italiano Hard Race Oxtar giunge al giro di boa. Scattato solamente tre settimane fa con il combattuto start nel crossdromo di Torre de’ Picenardi e seguito nella fangosa tappa fiorentina di Pomino, questo week-end saggerà la terza e penultima prova tra gli ondulati comprensori marchigiani. Le Marche quest’anno si guadagnano sicuramente l’appellattivo di Regione madrina dell’enduro nazionale visto che ogni campionato disputerà almeno una prova in questo affascinante paese. A cominciare in ordine temporale dagli Assoluti a Matelica (23-24 giugno), il Major ad Attiggio, (AN – 08 luglio), gli Under23 ed i Senior a Camerino (MC – 09 settembre) ed infine anche il Trofeo delle Regioni a Pievebovigliana (MC – 21 ottobre).Sabato 10 e domenica 11 è la volta invece del tricolore Hard Race, arricchito dalla presenza del Trofeo Mini sabato e dal Trofeo a Coppie domenica. A seguito della rinuncia del moto club Ostra per improvvisi problemi logistici le redini sono state prontamente impugnate da Maximiliano Bonacucina e dai suoi uomini del moto club Castelraimondo, gestore in località Castel Santa Maria del crossdromo Monte Gemmo (prende il nome dal monte sul quale è ubicato – 1259 m) scelto come sede gara per l’atteso evento.Castelraimondo sorge al centro delle Marche, in una fertile vallata collinosa che dista 60 km dal mare Adriatico e deliminata delle pendici dei monti preappennini. Il percorso, molto scorrevole, si sviluppa per circa 10 km per 8 minuti di percorrenza. Si partirà dalla pista da cross molto che sfrutta l’andamento naturale delle colline per poi passare in un anello tra le mulattiere che i più bravi ricorderanno perché adottate nella prova mondiale del 2004 vista la vicinanza con il comune di Matelica.Il campionato attualmente non conosce un vero mattatore in quanto due piloti si sono spartiti finora le due vittorie assolute. Stesso team, stessa regione e provincia, stesse iniziali e perfino i cognomi simili ma circostanze ben diverse per gli alfieri Ktm Farioli. Alex Belometti trionfa nella prova inaugurale in terra cremonese dove invece Andrea Belotti cade e si ritira. Belotti parte in testa e vince indisturbato a Pomino, Belometti tenta il recupero ma chiude 4°.Lo score dopo queste due giornate porta Belometti alla leadership assoluta e della classe 1 mentre Belotti risale dallo zero alla 5 piazza. Tra di loro si inseriscono tutti possibili pretendenti al titolo finale. Con un 4° ed 2° si incastra a sorpresa il poliziotto di Castione delle Presolana (BG) Giuseppe Canova (Ktm) davanti per due punti al veneziano Alex Zanni, quest’anno in sella alla potente 530 4t Tm Racing Berloni ed attualmente in testa nella classe 3. Da non sottovalutare appena giù dal podio assoluto anche il portacolori di Hm-Honda Zanardo Oscar Balletti, quarto ed alla guida della classe 2 e davanti a Belotti anche lui per due miseri punti.Situazione di campionato quanto mai indecisa che regalerà sicuramente scintille agli spettatori Già dalle ore 14.30 di sabato (partenza gara gruppo 1-Esordienti) sarà possibile ammirare invece i piccoli del Trofeo Mini Hard Race che in quanto a determinazione e grinta potrebbero istruire i colleghi senior. Anche qui le graduatorie sono quanto mai incerte.Pari merito infatti tra Emanuele Facchetti (Ktm) e Jacopo Andrea Schito (Ktm) nella Esordienti entrambi a quota 45. Fotocopia, nelle classifica riservata ai pilotini della 50 con Alessandro Meo (Hm) e Domenico Ricchiari (Beta) appaiati. Nell’Aspiranti passa in testa con due secondi posti il figlio d’arte Simone Croci (Beta), mentre nella Open guida a punteggio pieno il veneto e campione europeo minicross Nicola Recchia (Ktm), unico mini pilota a firmare due trionfi consecutivi, dimostratosi anche il più veloce in assoluto.Il programma marchigiano si aprirà sabato 10 alle ore 13.00 con le operazioni preliminari per il Trofeo Hard Race Mini, mentre dalle ore 16.00 alle 17.00 anche per i piloti del tricolore Hard Race Oxtar e del Trofeo a Coppie sarà possibile verificare, oltre ovviamente al consueto orario domenicale, dalle 07.30 alle 8.30 per il Trofeo e dalle 09.30 alle 11.00 per gli iscritti al tricolore.