Fuoristrada

Ha preso il via da Potenza il Campionato Italiano Minibike MX

Non si attendeva una grande affluenza di piloti per questa prima prova del Campionato Italiano Minibike MX e così si è rivelato,  un elogio  e un ringraziamento particolare per chi ha affrontato migliaia di Km  per non mancare al primo appuntamento della stagione. Il Campionato Italiano non ha confini e FXaction quello che aveva programmato da tempo  ha mantenuto, una prova al sud per promuovere questo  tipo di gare, missione compiuta.


 


Passando alla cronaca della gara i sedici iscritti dopo le prove  cronometrate sono stati divisi in due gruppi da 8, scelta opportuna per non mandare a casa  due piloti che potevano essere esclusi dai tempi. Il miglior tempo nelle crono è stato di Mario Rolandi in sella alla Rotek ufficiale.


 


Nel  Gruppo B in gara 1 la vittoria è stata per il pilota di Viterbo Sacconi Simone in sella alla BBR, dopo un bel confronto con Leorato Stefano su Mobster che ha lottato fino all’ultima curva  per conterdergli la vittoria dopo una brillante rimonta, terzo posto per Miglionico Stefano  su Motta Racing-Bucci.


 


In gara 2 Gruppo B partenza a razzo di Sacconi  dopo metà gara  doveva  cedere all’attacco di Mazzola Francesco su Polini che vinceva gara 2, terzo nuovamente Miglionico Stefano che seppur stanco dal grande lavoro dedicato  all’allestimento della pista e all’organizzazione generale non  ha mancato di stupire per la sua determinazione per la felicità del pubblico presente.


 


Gli 8 piloti della gara Gruppo A si sono presentati tutti convinti ciascuno di poter vincere, due gare ad alta tensione  ma gestite molto sportivamente da tutti i partecipanti, ben 5 moto ufficiali al cancello.


Al primo via  scatta  in testa Rolandi Mario con la Rotek ufficiale,  dopo un centinaio di metri scivola  su un tratto in discesa, Rolandi si alza come una molla , ma quasi tutti i piloti in gruppo risecono a sorpassarlo, Fulgoni  Massimo con la Bucci prende il comando della gara per alcuni giri, poi Sonego Stefano il pilota  Veneto che corre in sella alla RSR Pit Bike Pro decide di rompere gli indugi e attacca più volte Fulgoni fino a passarlo e vincere la gara raccogliendo i primi 250 punti in palio. Rolandi  nervoso si aggancia  involontariamente  con Caruso percorrono circa  trenta  metri completamente come fosse una unica moto senza cadere, Rolandi  scatenato  rimonta fino al 4° posto, terzo si piazza l’altra Rotek quella di Carrozzo che guida bene e raccoglie punti importanti.


 


Gara 2  gruppo A chiude la giornata di gare a Potenza, il cancello è sempre il solito 8 piloti tutti  votati alla vittoria,  questa volta scatta in testa Sonego che rimane al comando fino alla bandiera a scacchi e ben 500 punti incamerati, un bel successo per il pilota del Veneto e per la RSR Pit Bike Pro, il Teram guidato da Mario Augello coglie a sorpresa una vittoria che lo propietta  tra i favoriti al titolo. Bella la seconda piazza di Fulgoni Massimo che con due secondi posti ribadisce  il suo potenziale nel Minibike MX, terzo posto meritato  in gara 2 per Morgera Ciro il pilota in sella  alla  Roxon ufficiale, attardato in gara 2 per un problema tecnico. Buona la prova di Paini Matteo in sella alla Bucci quarto , e Caruso Giovanni  in sella alla Mobster  miglior pilota della squadra condotta da Cristian Bin. Giornata nera per il Team Rotek che in gara 2  nel solito  giro perdeva prima Rolandi per un problema  al ginocchio che  lo  costringeva al ritiro dolorante, poi Carrozzo per un problema tecnico.


 


Prossimo appuntamento il 6 luglio a Vedredeio  Superiore.