Fuoristrada

Graziani vince la seconda tappa del Mondiale Rally di Sardegna

Tra emozioni e sorprese Matteo Graziani (Il Team)  ritorna in vetta alla classifica. Primo nel prologo di Lido di Camaiore, il pilota romagnolo, in sella alla sua Ktm, ha vinto anche la seconda tappa, la Gavoi-Oristano, di 308 km (speciale di 108 km) del Rally di Sardegna prova del Campionato del mondo cross country. Il tratto cronometrato tra le montagne dell’alto Oristanese, tra Allai e Usellus, ha messo in evidenza la grande esperienza di Graziani, capace di rifilare quasi tre minuti ad uno specialista del calibro di David Casteu. Insomma un Graziani proprio come ai bei tempi quando infilò ben quattro vittorie al Rally sardo e pareva non avere avversari. Erano gli anni 1997 e 1998 quando vinse con una Yamaha  e gli anni  2001- 2002 quando vinse su una Ktm. Poi la quaterna del  forte pilota di Forlì (principale professione agricoltore) fu interrotta dalla vittoria dall’agente di polizia  Antonio Colombo nel 1999.  Agente di  Polizia pilota anche di una Yamaha ed ora al raly di sardegna per il Campionato Italiano.


Ma soprattutto la serie di vittorie di Graziani fu definitivamente interrotta dall’arrivo dei catalani. Prima Nani Roma e poi, dopo una vittoria italiana di Federico Mancinelli, dalla stella di Marc Coma.


Ora Graziani è nuovamente in testa a questo mondiale  2007 che si corre in una terra che lui conosce molto bene. E ovviamente punta alla vittoria finale che gli farebbe fare un balzo in avanti nella classifica mondiale dove ora è al quarto posto per la bella prestazione al Rally di Tunisia.


Tornando alla classifica di oggi dopo il traguardo di Oristano c’è al terzo posto lo spagnolo Pellicer, che ha preceduto il campione in carica Marc Coma. Quinto il cileno Lopez, che ha perso il comando della generale, ora occupato da Graziani. Nell’assoluta, al secondo posto c’è il francese Casteu, vicecampione del mondo che precede il pilota della Profiltek-Burn Pellicer. L’ex leader Contardo Lopez è quinto. Il cagliaritano Enrico Montalbano, ha chiuso al 17esimo posto, e adesso è 14esimo nell’assoluta. Tappa difficile quella di oggi. Varia, molto navigata attraverso canali tagliafuoco, piste sterrate e vegetazione fittissima. Da segnalare un lungo di Paolo Ceci, che ha fatto perdere oltre dieci minuti al centauro del Team Giofil.


Nel pomeriggio, a Oristano si è corso anche il prologo del Campionato italiano cross country, manifestazione parallela alla corsa iridata, che porterà i 63 piloti all’arrivo di Tortolì dopo tre tappe.


Inoltre Graziani corre anche per il campionato italiano. E qui è veramente difficile trovare chi può strappargli il titolo tricolore.


Domani venerdì 4 maggio  si corre la 3^ tappa la Oristano-Villanovaforru di  Km 225 con 2 speciali di Km 36 e di  Km 42. La prima tra Palmas Arborea, Pau, Villaurbana e Villaverde sul Monte Arci in provincia di Oristano e la seconda invece nella zona mineraria di Arbus e Guspini nella provincia del Medio Campidano. Alle ore 10 partenza da piazza Eleonora. Parco Assistenza ad Arborea dalle ore 12. Arrivo a Villanovaforru in piazza Costituzione previsto dalle ore 12.30. Parco assistenza davanti all’Hotel I Lecci, dove alloggerà tutta la carovana.


Ordine d’arrivo della tappa Gavoi-Oristano (prime posizioni): 1) Matteo Graziani (Ita, Ktm, Classe Marathon) in 2h 34.04, 2) David Casteu (Fra, Ktm Exc 525, Classe 450), 3) Jose Manuel Pellicer (Spa, Ktm Exc 525, Classe 450), 4) Marc Coma (Spa, Ktm 525 Exc, Classe 450), 5) Francis Contardo Lopez (Spa, Ktm Exc 525, Classe 450), 17) Enrico Montalbano (Ita, Ktm Exc 450, Classe 250). Assoluta (prime posizioni): 1) Graziani in 4h 19’30.61, 2) Casteau a 1.59, 3) Pellicer a 52.56, 4) Coma a 1’04.65, 5) Lopez a 2’17’.07, 14) Montalbano a 1h02’59.61