Fuoristrada

Grand Prix Speedway – Round#2 di qualificazione a Terenzano

Il pilota inglese Simon Stead ha vinto il round di qualificazione ai Grand Prix che si è tenuto sulla pista friulana di Terenzano, in una serata con molti colpi di scena, sorpassi e cadute.

 

Il già citato Stead ha saputo mantenere i nervi saldi dopo la sua terza uscita nella quale lo vedeva giungere solamente terzo, per poi andare a vincere in modo perentorio le sue due rimanebti uscite.

Uno spareggio a quattro piloti si è reso necessario per determinare la seconda posizione in classifica finale, dopo che i vari Smolinski, Schlein, Gathercole ed Hefenbrock avevano terminato la serata appaiati ad 11 punti.

Smolinski ha saputo ben approfittare del sorteggio della corsia interna, vincendo in modo perentorio la batteria decisiva.

La serata ha visto anche alcuni sorpassi da mozzafiato ed in modo particolare si è segnalato Rory Schlein andando a vincere la sua prima uscita con due sorpassi su e Zengota e Vaculik. Anche quest’ultimo si è reso protagonista di una manovra da manuale, andando a sorpassare Smolinski proprio all’ultima curva.

La gara ha visto anche il ripetersi di molte batterie dovute a partenze irregolari od a cadute rovinose. Purtroppo l’austriaco Hauzinger, recente vincitore di una gara proprio in questa pista, è caduto rovinosamente nel secondo giro della terza batteria.

La gara è stata ferma per quasi mezz’ora per poter prestare le cure necessarie allo sfortunato pilota, che doveva abbandonare il prosieguo della manifestazione precauzionalmente.

La sorpresa della serata è stata la non qualificazione dello slovacco Martin Vaculik.

Egli conduceva la classifica provvisoria della serata, quando è caduto rovinosamente inseguendo il coriaceo Franchetti. Al giovane Vaculik veniva diagnosticata la rottura della clavicola e con questo l’addio ai sogni di gloria della serata.

L’ex pilota dei Grand Prix Lee Richardson, vincitore un paio d’anni fa su questa pista, ed il giovane polacco Grzegors Zengota si sono qualificati per le semifinali senza troppi problemi. Richardson, uno dei favoriti della vigilia, conduceva la classifica a punteggio pieno dopo due uscite, ma è stato costretto al ritiro nella sua quarta batteria. Per lui i punti qualificazione sono venuti solamente nell’ultimo turno di batterie.

Anche i piloti nazionali si sono ben comportati in questa serata. Il campione Italiano in carica Guglielmo Franchetti ha iniziato la serata nel peggior modo possibile, con un solo punto al suo attivo su due batterie. Le possibilità di qualificazione per il pilota di Lonigo erano ridotte al lumicino, ma con una condotta di gara straordinaria ha saputo risalire la china e ad aggiudicarsi le sue ultime e decisive batterie fra il visibilio del pubblico presente.

Per il rodigino Marco Gregnanin la qualificazione è sfumata nelle ultime battute della gara. Era riuscito a raggranellare ben sei punti nelle sue prime quattro uscite ma ha dovuto accontentarsi del decimo posto finale. Decimo posto che però vale molto in quanto potrebbe ancora essere ripescato come riserva per le semifinali i caso di infortunio o assenza di altri piloti.

Da ricordare anche la presenza nel line-up di piloti argentini i quali partecipavano per la prima volta ad una qualificazione mondiale. Il solo Emiliano Sanchez, molto noto ai tifosi italiani in quanto spesso protagonista sulla pista di Terenzano, è riuscito nell’impresa di qualificarsi per il turno successivo.

 

Arbitro: Sig. Frank Ziegler

Pubblico: 1653 spettatori

 

RISULTATO FINALE

1 Simon Stead (Gran Bretagna) 23133 12

2 Martin Smolinski (Germania) 23222 11+3

3 Rory Schlein (Australia) 31331 11+2

4 Cory Gathercole (Australia) 30323 11+1

5 Christian Hefenbrock (Germania) 32123 11+0

6 Lee Richardson (Gran Bretagna) 332R2 10

7 Grzegorz Zengota (Polonia) 12331 10

8 Guglielmo Franchetti (Italia) 1X233 9

9 Emiliano Sanchez (Argentina) 22112 8 (tutti qualificati)

10 Martin Vaculik (Slovacchia) 233F- 8 (qualificato come riserva)

11 Marco Gregnanin (Italia) 12210 6

12 Felipe Covatti (Argentina) X1022 5

13 Theo Di Palma (Francia) 11010 3

14 Mattia Cavicchioli (Italia) 01110 3

15 Lucas Allende (Argentina) T0001 1

16 Jonatha Seren (Italia) 001 1

17 Andrea Baroni (Italia) F00 0

18 Manuel Hauzinger (Austria) X—- 0