Gli Internazionali di Motocross rombano anche a Pasqua

Insolito weekend di gare per la quinta prova degli Internazionali d’Italia. La Pasqua posticipa tutto di un giorno. Fasi di qualifica durante la giornata di domenica e le gare spostate a lunedì.


 


Per il terzo week end consecutivo, dopo le gare disputate a Ponte a Egola (PI) e Cingoli (MC), uomini e mezzi protagonisti degli Internazionali d’Italia motocross 2008, si ritrovano a gareggiare. La quinta prova di questo campionato si disputerà durante il fine settimana dedicato alla celebrazione della Pasqua.


 


Il programma della manifestazione viene cosi posticipato di una giornata ed infatti, le operazioni preliminari, le prove ufficiali e le qualificazioni si svolgeranno durante la giornata di domenica 23 marzo mentre, posticipate al mattino di lunedì 24, le time practice valide per l’aggiudicazione delle pole position e l’ordine di allineamento al cancello di partenza ed a seguire, le manche valide per l’assegnazione dei punteggi.


Sul rinnovato Ciglione della Malpensa si presenteranno piloti con desiderio di confermare quanto dimostrato fino ad ora, cosi come si presenteranno al via piloti vogliosi di rivincita. Vincitori e vinti quindi che tenteranno di superarsi a vicenda, gli uni per tentare di “chiudere” il campionato, gli altri per riaccendere le loro velleità di vittoria in vista del rush finale del Galaello.


 


Quattro gli appuntamenti gia in archivio. Quattro gare che, con il passare degli eventi, hanno reso sempre più indeciso il risultato e di conseguenza sempre più interessante questo campionato, che volge ad un epilogo quanto mai incerto.


 


Soltanto nella propedeutica under 19, “un uomo solo è al comando”. Si tratta di Federico Bracesco, autore di sei vittorie, su dieci manche disputate. Il vicentino si è aggiudicato le ultime cinque frazioni disputate, mostrando un crescendo di prestazioni ed una maturità degna dei più blasonati campioni delle categorie “pro”. Al momento invece, tra i professionisti, l’incertezza del risultato regna sovrana.


 


Davide Guarneri ha scalzato Manuel Monni dalla testa della classifica generale della MX2, proprio domenica scorsa a Cingoli, dove si è reso autore di una ineccepibile doppia vittoria. Manuel Monni deve recriminare su un errore che gli è costato la leadership e sicuramente, si presenterà al Ciglione con il classico “dente avvelenato” nel tentativo di riappropriarsi della tabella rossa, passata a far bella mostra, sulla Yamaha di Guarneri. Alessandro Lupino, dopo il primo podio della sua carriera tra i “grandi”, vorrà sicuramente ripetersi ed anche migliorarsi su un tracciato che si addice particolarmente alle sue caratteristiche tecniche. Uno che invece vorrà mettere nel bagaglio delle esperienze personali, la sua classica “prima volta” a podio, tra i professionisti, è Andrea Cervellin che, in un crescendo di prestazioni dall’inizio dell’anno si è fatto sotto ai più blasonati ed esperti avversari a suon di giri veloci e prestazioni encomiabili.


 


Nella MX1, ancora incerta la palma di pilota più veloce e più meritevole in pista, soprattutto dopo quanto emerso nelle ultime due gare. Se Ponte a Egola ci aveva consegnato Antonio Cairoli in grande spolvero (due vittorie e conquista della leadership di campionato) a Cingoli abbiamo ammirato le gesta di Alex Salvini capace, per la sua seconda volta in carriera dopo “l’ouverture” del 2005, di aggiudicarsi la vittoria assoluta nella cilindrata regina. Vittoria che gli è valsa il riavvicinarsi in classifica generale su Antonio Cairoli autore, a Cingoli, di una doppia caduta che gli ha fatto perdere qualche punto dal rivale. Punti che potrebbero risultare alquanto preziosi nell’economia di un campionato ancora aperto ad ogni possibilità di risultato. Possibilità di ben figurare che non si lascerà sfuggire di certo Cristian Beggi che, in un crescendo di prestazioni (e di conseguenza di morale) sta pian piano riportandosi ai livelli che lo videro vice campione del mondo MX3, nella stagione 2004.


 


Sotto l’egida della Federazione Motociclistica Italiana, gli uomini del rinnovato staff del Moto Club MV Gallarate, coadiuvati dallo staff della Off Road Proracing sono gia in fibrillazione per preparare al meglio l’evento che farà da preludio ad un finale di campionato a dir poco, entusiasmante.

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI