Fuoristrada

Gli Assoluti d’Italia al via da Camerino

 Scatta ufficialmente questo weekend (6-7 aprile) la stagione agonistica 2013 dei Campionati Italiani Assoluti d’Italia e Coppa Italia con il primo appuntamento.

Dopo un avvio entusiasmante per i colori azzurri al Mondiale Enduro, grazie ad uno straordinario Alex Salvini dominatore della classe E2, e alle vittorie in Cile di Giacomo Redondi, in Argentina di Rudy Moroni e ai podi di Oldrati, Monni e Ciucci, questo fine settimana tornano a rombare i motori.

Ad ospitare l’evento sarà Camerino (MC), nome che riporta al 1974, quando nella cittadina marchigiana si svolse la 49esima edizione della Sei Giorni. Proprio nell’anno in cui la Six Days compie 100 anni e torna in Italia, un pezzo della storia nazionale torna ad essere protagonista con la due giorni degli Assoluti d’Italia, affiancati come di consueto dalla Coppa Italia.

A dirigere le operazioni ci sarà il Moto club Camerino, che ha messo in piedi un percorso davvero impegnativo, per un totale di 50 km da ripetere 4 volte in entrambe le giornate di gara. All’interno del tracciato tre prove speciali testerannno le abilità tecniche e fisiche dei 138 piloti iscritti.

La lotta per la conquista del tricolore 2013 sarà avvincente, a partire dai giovanissimi della E1 2T con nomi del calibro di Matteo Bresolin (KTM Iron Racing Team), Rudy Moroni (KTM Farioli), protagonisti del Mondiale di specialità, o di Nicolò Bruschi (Yamaha Team Miglio), Riccardo Crippa (Yamaha Gaiardoni), Davide Soreca (Yamaha Boano) del progetto giovani FMI, attualmente nelle prime posizioni del campionato Under23/Senior.

Nella classe E1, il campione italiano in carica Simone Albergoni (HM Honda Zanardo) si prepara a difendere il primato dagli attacchi del portacolori della Husaberg Thomas Oldrati, seguito dalle due new entry della classe Giacomo Redondi (KTM Iron Racing Team) e Maurizio Micheluz (Suzuki Rigo Moto). Si ripropone nella E2 la sfida Mossini – Salvini (Yamaha Miglio Team e HM Honda Zanardo), con Oscar Balletti (KTM Iron Racing Team) pronto ad inserirsi. Mirko Gritti (KTM), campione italiano ’12 nella E3, è chiamato a riconfermarsi in questa classe. La lotta per la vetta del podio lo vede anteposto, come lo scorso anno, ad Andrea Belotti (KTM) e Manuel Monni (KTM Farioli).

Grandi nomi anche per la categoria Stranieri, a partire dal sette volte iridato Juha Salminen (Husqvarna CH Racing), al vincitore di classe nel 2012 Eero Remes (TM Racing), passando poi per Johnnj Aubert (KTM Farioli) e Aigar Leok (TM Racing), al neo acquisto in casa Beta Robert Kvarnstrom, alla sorpresa della trasferta Sud Americana Luis Correira (Beta), fino al russo Dmitri Parshin (Husqvarna).