Fuoristrada

Giovani Off Road Enduro3 vittorie sulle prime 4 gare mondiali

 Dopo le prime due trasferte mondiali, è tempo di un primo bilancio per i piloti del progetto Giovani Off Road (clicca qui per il progetto). Bilanci vuol dire numeri, e i numeri sono davvero incoraggianti. Il gruppo dei piloti appoggiati dalla FMI, dopo le gare in Spagna del 5 e 6 aprile e quelle in Portogallo di quest’ultimo weekend torna a casa con un bottino di 3 vittorie e il primo posto nella Classifica di Campionato nella categoria E youth cup 125 cc per Davide Soreca.

Risultati molto soddisfacenti, come sottolinea il Direttore Tecnico Enduro FMI Cristian Rossi: “sono stati due weekend (quello in Spagna e quello in Portogallo) davvero molto impegnativi. Abbiamo viste gare di enduro vere, con un controllo tirato, piloti molto vicini tra loro, e speciali che mettevano a dura prova anche i ragazzi delle categorie maggiori. Abbiamo vissuto giornate dispendiose sia dal punto di vista fisico che psicologico. Proprio per questo motivo quindi sono ancora più contento di questi primi risultati che portiamo a casa”

Davide Soreca, dopo le due vittorie in Spagna, ha ottenuto il 6° posto al sabato e il 3° alla domenica in Portogallo, mantenendo però la vetta della classifica di Campionato. “Davide è andato davvero forte, sono molto soddisfatto di come ha affrontato queste gare. Ma non dimentichiamoci di Pellegrinelli, che ha vinto la giornata di sabato in Portogallo e anche di Marchelli, che è stato 2° e 3°nelle due gare in Spagna, e che grazie a questi risultati è ora terzo in classifica generale”

3 vittorie su 4 giornate di gare, e un 1° e un 3° posto in Campionato. Sono questi i numeri dei Giovani Off Road Enduro. Numeri davvero importanti. In questi casi però è d’obbligo non lasciarsi prendere troppo dall’entusiasmo, e un piccolo break può essere d’aiuto.

“Ora avremo un momento di pausa con il weekend di Pasqua – prosegue Rossi – e al di la degli ottimi risultati ottenuti dai singoli devo dire che il gruppo sta crescendo, e sono molto fiducioso per il futuro perché credo che ci sia un buon margine di miglioramento. Dopo il riposo ripartiremo con gli Assoluti d’Italia del 26 e 27 aprile da Iglesias in Sardegna.”