Motociclismo

Fuoristrada in Lombardia Rinviata a giugno la discussione sul Progetto di Legge

Il Consiglio Regionale della Regione Lombardia ha rinviato in Commissione (a giugno) il Progetto di Legge che prevede interventi correttivi (comprese le modifiche proposte dalla FMI) alle Leggi Regionali in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale. Una decisione presa con l’obiettivo di chiarire e specificare meglio il punto inerente la possibilità di autorizzare manifestazioni motoristiche sulle strade agrosilvopastorali.

Secondo il relatore, Alessandro Fermi, il rinvio consentirà  ai promotori di queste modifiche, di chiarire ancora meglio e più dettagliatamente che con questa norma non si liberalizza arbitrariamente il traffico delle moto in montagna, ma si offre ai Sindaci la facoltà di autorizzare sui  loro territori manifestazioni motociclistiche. Un rinvio di pochi mesi nei quali, seguendo le regole del dialogo e del rispetto delle norme, si arriverà a passare il messaggio positivo dello sport motoristico e delle sue implicazioni di ritorno sui territori, facendo chiarezza su arbitrarie interpretazioni  che alimentano falsi messaggi nell’opinione pubblica e danno voce ad una non motivata “demagogia” ambientalista.