Moto d'Epoca

Fine settimana intenso per il Registro Storico FMI a Ospedaletti

E’ calato il sipario sul “Trofeo Motociclistico di Sanremo sul Circuito di Ospedaletti” che ha visto la presenza di migliaia di appassionati accalcati alle transenne per vedere sfilare moto e campioni del passato.

Lo stand FMI è stato molto visitato da appassionati di tutte le età grazie al collegamento tra passato e presente che si è voluto creare nell’esposizione delle moto da competizione presenti allo stand. Dalla più unica che rara Mondial Paton 125 del 1958 a cascata d’ingranaggi e valvole con molle esterne, alla tecnologica Honda RCV 1000 ex Team Gresini, moto con la quale Scott Redding ha preso parte al mondiale 2014 nella classe MotoGP.

Salvatore Pascucci (Coordinatore del Registro) è convinto da tempo che valorizzare il concetto di qualità permetta al Registro Storico FMI di differenziarsi in termini di credibilità, accreditandosi così come riferimento culturale tra gli appassionati del settore. Occasioni come questa sono importanti per valorizzare il patrimonio motociclistico iscritto al Registro, nonché momenti importanti per fare cultura, da qui la presenza presso lo stand del noto saggista e tecnico Massimo Clarke indiscusso esperto del motorismo storico e moderno.

La FMI per sostenere al meglio l’evento ha messo in campo una “squadra” molto affiatata formata dal Coordinatore Nazionale Salvatore Pascucci, da Claudio Annicchiarico (Esaminatore del Registro Storico Specialità Velocità), da Alfio Crespi (Responsabile Rievocazioni Storiche Circuiti Cittadinie), dall’Esaminatore Nazionale Adriano D’Andrea. Erano presenti anche due ospiti graditi e qualificati come Roby Rolfo e Massimo Clarke, senza parlare del supporto offerto alla manifestazione dai Moto Club Valle Argentina e Gentlemen Bordighera per la gestione del percorso e dal Moto Club Bustese che ha messo a disposizione le moto esposte allo stand.