Fuoristrada

FIM Trial World CupMatteo Poli al comando

Inizia nel migliore dei modi la FIM Trial World Cup per Matteo Poli: è primo in campionato dopo il round iniziale andato in scena lo scorso weekend in Australia. Il pilota bergamasco è stato capace di mantenersi sempre ai vertici sia il sabato che la domenica. Nel primo giorno ha dovuto cedere il passo a Franz Kadlec, nel secondo invece ha preso il comando della classifica proprio davanti al tedesco. Ora Poli è primo in campionato a pari merito con il suo avversario principale. I due contano 37 punti a testa mentre il francese Steven Coquelin è terzo a 28 lunghezze. Altro azzurro nella top ten è Filippo Locca, nono con quindici punti. Undicesimo Gabriele Giarba.

Il Direttore Tecnico Trial FMI, Andrea Buschi, non può che essere soddisfatto di questa tappa inaugurale: “Poli è stato protagonista di una bella prestazione. Il sabato è arrivato secondo perché ha sbagliato una traiettoria, perdendo  così aderenza a ridosso di una pietra. A Tolmezzo, nella prima dell’Italiano Outdoor, non era riuscito a dare il massimo, invece in Australia ha fatto molto bene, vincendo la seconda giornata. Inoltre Filippo Locca e Gabriele Giarba hanno dimostrato di esserci e credo che a breve potranno lottare per la top five”. La FIM Trial World Cup andrà di pari passo con il Mondiale Trial. Otto le tappe previste, di cui una in Italia: il 1° giugno ad Alagna Valsesia (VC). Il prossimo appuntamento, invece, è fissato per il 26 e 27 aprile a Motegi, in Giappone: “I nostri tre piloti cercheranno di dare il massimo. Da questo momento in poi credo proprio che Poli punterà sempre alla vittoria, mentre mi aspetto ulteriori miglioramenti da parte di Locca e Giarba. Kadlec avversario più temibile per i vertici? Credo che si debba stare molto attenti anche al francese Coquelin e allo spagnolo Busto”.