Fuoristrada

FIM ISDE 2015. 2° posto per la Maglia Azzurra!

Rigettati gli appelli di tre federazioni

A seguito di una riunione tenutasi il 2 novembre presso la sede della Federazione Motociclistica Internazionale a Mies, in Svizzera, il Giudice Unico della Corte Disciplinare Internazionale (CDI), il ceco Jan Stovicek, ha preso una decisione in merito agli Appelli presentati da tre Federazioni Nazionali durante la Sei Giorni di Enduro, andata in scena a Kosice (Slovacchia) dal 7 al 12 settembre. Le motivazioni della decisione saranno rese note nei prossimi giorni.

La CDI ha rigettato gli appelli presentati dalla Federazione Francese, Spagnola e Britannicacontro la decisione della Giuria Internazionale, la quale aveva sancito la squalifica di otto piloti (l’azzurro Manuel Monni, i francesi Marc Bourgeois, Anthony Boissiere e Jeremy Joly, lo statunitense Taylor Robert, gli spagnoli Lorenzo Santolino e Cristobal Guerrero, l’inglese David Knight) che durante il terzo giorno di gara avevano saltato un Controllo Timbro. Tale squalifica viene quindi confermata. La CDI infatti, con la decisione presa durante l’ISDE aveva solamente sospeso l’esecutività delle squalifiche, in quanto nel suo appello la Federazione Francese aveva depositato una richiesta di sospensione in applicazione all’Articolo 4.8 del Codice Disciplinare FIM. Visto il carattere d’urgenza e delle circostanze venutesi a creare, tale effetto sospensivo era stato accordato dalla CDI.

L’intera news sul sito magliazzurra.it