Fuoristrada

Fermo – I risultati della 4^ Prova dell’Italiano Minibike Motard e Mobster Challenger

Il sole finalmente ha accolto la quarta prova del Campionato Italiano Minibike Motard svolta a Fermo. In questa occasione si è raggiunto il  record di iscritti: ben  81 piloti presenti.


 


Una giornata  ricca di eventi,  agonisticamente  bella e spettacolare soprattutto nella gara  MB1 e MB Open e  il Challenger Mobster sempre più avvincente.


Da segnalare, inoltre, anche alcuni controlli da parte del Commissario Tecnico FMI delegato per  la gara che ha approfondito alcune situazioni e, fiches alla mano, ha preso provvedimenti, squalificando alcuni piloti. La situazione  ha generato qualche lamentela ma, la maggior parte, ha apprezzato l’intervento intervenuto in una  categoria da tenere sotto controllo (la Stock). La regola è chiara: o  si è stock come o  si corre  nella MB1 o nella MB Open. 


Chi ha ricevuto le squalifiche  se ritiene opportuno ora potrà appellarsi alla FMI con le sue motivazioni che saranno esaminate  caso per caso poi ci sarà il verdetto definitivo.


 


Passando alla gara  nella Boymotard doppietta di Mattia Casini su Mobster Team Banzai, secondo  un grintoso Butini Andrea in sella alla  Polini,  la classifica del Campionato vede a pari punti Finello su Bucci e Tegon su Mobster.


Nella stock 125cc vittoria  meritata per Belloni Massimo su Bucci che vince anche la gara di fermo con grande  determinazione mantenendo la  tabella rossa in Campionato.


Dominio del pilota di casa Levi Andrea in sella alla WTMotors  nella stock open che rimane secondo nella classifica generale, bella prestazione di Galantucci Flavio “DJ Ficus” in sella alla  Bucci che si piazza secondo e mantiene la testa del Campionato.


Nella MB1 vince  Levi Francesco su WT motors che ormai si avvicina al secondo titolo Italiano consecutivo.


Nella MB Open Cannistaro in sella alla Bucci  vince la gara, bella  la prestazione anche di Alceste Pallotta su WT Motors  che vince  Gara 1 ma si deve ritirare in Gara 2  per rottura della catena., sul podio dell’assoluta  grande prestazione dei due piloti ufficiali Mobster  con Ciannavei  secondo e Fulgoni Guido terzo. Nella MB open la tabella rossa rimane sulla Bucci ufficiale di Cannistraro.


Il Mobster Challenger vede  la vittoria assoluta di Santoro Edoardo il pilota  velocissimo veneto che  mantiene la testa  del Campionato.