Fuoristrada

Europeo di Enduro: gran finale di tre giorni a Castiglion Fiorentino

La cittadina aretina sarà la protagonista il prossimo weekend della finale del Campionato Europeo 2009. Mancano ancora tutti i titoli europei; già assegnati invece quelli della Coppa Europa classe 50 e 125 4t. Istituito per la prima volta il Trofeo Europa per Clubs e Nazioni.

Gran finale di stagione per i piloti del Campionato Europeo che il prossimo weekend si sfideranno in terra italiana, ospiti del Motoclub Castiglion Fiorentino – Fabrizio Meoni. Tre i giorni di gara che impegneranno i 171 piloti iscritti all’ ultima prova a partire dal venerdì, in attesa della spettacolare prova finale di cross della domenica.
 
Cittadina ospitante dell’evento sarà Castiglion Fiorentino, famosa oltre che per le manifestazioni motociclistiche degli scorsi anni, anche per aver dato i natali al celebre pilota dakariano Fabrizio Meoni, tragicamente scomparso l’11 gennaio 2005 durante l’11^ tappa della Dakar. Suo figlio Gioele, tra l’altro, sarà presente all’evento sportivo e parteciperà da pilota alla tre giorni.
 
La regia della manifestazione europea è affidata al rinomato Motoclub Castiglion Fiorentino – Fabrizio Meoni il cui presidente, Angiolo Barbagli, può vantare la direzione di ben tre prove di Assoluti d’Italia e della VI edizione del Trofeo delle Regioni. Quest’anno il Motoclub ha messo in piedi, con grande impegno, la prova finale di tre giorni del campionato europeo di enduro: nelle giornate di venerdì e sabato si correrà come nelle precedenti prove della stagione, mentre il terzo giorno i piloti si sfideranno in una prova di motocross, in stile Six Days.
 
Per le prime due giornate di gara, il via sarà fissato per le 9.00; un trasferimento di circa 5km porterà i conduttori all’Enduro Test (non cronometrato per il primo giro) che si svilupperà su un terreno collinare ed abbastanza sassoso in località Partini. Dopo circa 30km di trasferimento i piloti effettueranno il C.O. in zona La Sassa e da lì saranno poi impegnati nel Cross Test, dove metteranno in pratica le loro qualità tecniche.
 
Per quanto riguarda domenica invece, la giornata sarà strutturata diversamente; partenza alle 8.30 e breve trasferimento di circa 3km fino al campo dove è stato allestito il tracciato di cross. Una volta che tutti i piloti avranno raggiunto il campo si procederà con le 6 manches previste, suddivise per ogni categoria. Alla conclusione delle manches i piloti faranno rientro al parco chiuso.
 
Le verifiche amministrative si svolgeranno giovedì 17 dalle 10.00 alle 16.00 mentre quelle tecniche inizieranno e finiranno un’ora più tardi. Sempre lo stesso giorno, verso le 18.00, nella piazza di Castiglion Fiorentino sarà effettuata la cerimonia di presentazione delle squadre partecipanti al Trofeo d’Europa (in caso di pioggia la cerimonia si svolgerà al Teatro comunale).
 
Per la prima volta, oltre all’incoronazione individuale e del trofeo One make teams, la finale sarà aperta anche a speciali formazioni per Nazione e Club che lotteranno per aggiudicarsi il primo Trofeo d’Europa. Unica prerogativa per entrambi, almeno 2 dei 3 piloti schierati dovranno aver gareggiato in una delle gare precedenti di europeo nella stagione in corso. Inoltre ogni Nazione può schierare un team nazionale (misto: senior, junior, veteran, liberi salvo precedente partecipazione), ed eventualmente un Team Junior, uno Veteran e uno Women. I piloti schierati nel team di Nazione non potranno però rientrare tra i club. Quest’anno, inoltre, sono state introdotte nel campionato europeo la Coppa Europa per la categoria 50 con un’unica prova in Ungheria, dove è stato incoronato campione l’italiano Nicolas Pellegrinelli e la 125 4t con tre prove disputate, dove ha primeggiato Simone Poloni, laureatosi campione europeo lo scorso 16 agosto in Slovacchia.