Fuoristrada

Esordio con podio per il Team Motocross FMI

 Si parte con il piede giusto. Il Team Motocross FMI inizia la sua avventura 2014 da Riola Sardo, primo round degli Internazionali d’Italia. Accanto a Lorenzo Ravera, classe ’97 da Novi Ligure, e già presente l’anno scorso tra le fila del team federale, ha fatto il suo esordio in Sardegna l’altro alfiere della squadra, Morgan Lesiardo. E i risultati sono stati fin da subito incoraggianti, la giornata del team è andata in crescendo. Nella prima gara della classe 125 Ravera è arrivato 4°, ma ha conquistato il podio in gara 2, risultati che insieme gli hanno permesso di essere terzo nella classifica di fine giornata. Il suo compagno di squadra ha esordito con un buon passo, riuscendo ad ottenere la 7° posizione a fine giornata.

“È stata una bella manifestazione – ha commentato Thomas Traversini, Direttore Tecnico Motocross FMI – i partecipanti non erano tantissimi, ma i nomi erano di grande livello. Per quanto ci riguarda direi che è andata bene. Lorenzo ha fatto un 3° assoluto, un buon risultato, e peccato per le due scivolate perché era il più veloce in pista. Molto bene anche Morgan, che aveva girato poco sulla sabbia ed è incappato anche lui in due cadute. Il suo 7 posto assoluto però è un buon punto di partenza, tenendo presente che nella seconda manche era addirittura 2° a pochi giri dalla fine, prima della scivolata. Non mi aspettavo potesse andare così bene. È chiaro che dobbiamo migliorare ancora molto, ma partiremo per la Sicilia con gran convinzione.”

“Il podio è sempre un gran risultato – ha dichiarato poi Lorenzo Ravera – iniziare così ti carica sicuramente. Anche se devo ammettere che non sono del tutto soddisfatto perché ho fatto due scivolate e non sono riuscito a dare il massimo. Dopo la seconda caduta però mi sono reso conto del mio errore e ho cominciato a guidare meglio e a recuperare le posizioni perse. Nelle prossime gare voglio dare il meglio di me, perché sento di poter arrivare più in alto”

Dello stesso tono poi, le parole di Morgan Lesiardo: “Sono contento, è stato un buon esordio. Sicuramente si poteva fare di più ma nel complesso la gara è andata bene. Nella prima manche ho avuto qualche problema, mentre nella seconda a quattro giri dalla fine ero secondo, poi però sono scivolato. Peccato, ma il passo era buono, vicino a quello dei primi, per cui non vedo l’ora di affrontare le prossime due gare per continuare a migliorare.”

L’appuntamento è già fissato, il format degli Internazionali d’Italia non prevede soste, si riparte già il 9 febbraio da Noto, in Sicilia.