Moto d'Epoca

Epoca: A Corneliano D’Alba, il 100 Torri si conferma tra i migliori

Tempo di regolarità Gruppo 5 il 9 e 10 maggio in terra piemontese per l’organizzazione del MC 100 Torri di Alba, ancora una volta autore di una ottima prova. Il clima pure è stato generoso e cosi i circa 220 partenti non hanno che potuto godersi la tappa.

Vicinissima ormai l’altra gara, in programma a Montefiorino (Modena) il 23 e 24 maggio organizzatore il MC Castellarano Tel. 0536 859759 Fax 0536 859759 348 2551839 Email stefano.bac@fastwebnet.it, per il Trofeo piccolo stacco fino al 13 e 14 giugno con la due giorni in terra umbra, organizzatore il MC Umbria, riferimenti cell. 3331850614 fax 02700426264 mail mcumbria@libero.it per poi chiudere la fase pre estiva con la gara di Pecorara (Piacenza) dove il 4 e 5 luglio terranno banco il MC Desio e il Gilera Club Arcore che festeggerà cosi i suoi 100 anni. Da non dimenticare quindi che la Regolarità si sposterà il 5 e 6 settembre in Sicilia con il MC Regolarità 70 – località Carini (Palermo), per poi toccare la terra trevigiana con il MC Ardosa il 20 settembre e chiudere il 18 ottobre a San Severino Marche con il MC Settempedano.

Tornando in terra d’Alba, accorpate ancora la A1 e la A2, il padovano Rittà su KTM si è rivelato il più veloce anche se per meno di quattro secondi nel totale delle prove, di cui una di accelerazione e due entrambe lunghe e graditissime a tutti. Terzo Maurizio Rubazzer, non sfiguravano con mezzi meno potenti Valerio Signorelli e Marco Romanelli, rispettivamente primo e secondo della A1. Per la A3 Giancarlo Melli si imponeva su Gianluca Corsini e Massimo Erbea mentre nella A4 discreto il margine per Antonio Fiore sul compagno di marca Giorgio Balzarini, la terza piazza andava a Stefano Perani. Nella 5 infine Daniele Stagni seminava i compagni del podio, nell’ordine Walter Armanni e Engardo Perletti.
 
Buono il vantaggio finale anche per Claudio Oriboni nella B1 davanti ai due alfieri de La Marca Trevigiana, Alessandro Brunino e Alfredo Szathvary, entrambi su Morini, la 2 viveva un duello sul filo dei secondi con Ivan Pagani vincente su Fabrizio Bovina e Romano Beghelli, quarto e comunque nel gruppo Alessandro Rocchi. Per la B3 quindi poco da dire per Marco Rossolato ancora trionfatore, secondo Sauro Artioli.
 
Per la Classe C, la 1 andava a Pietro Caccia su Gianmario Giudici e Massimiliano Cordoni mentre la cilindrata 100 era ancora per Edoardo Zucca su Marco Pinoli e Gianni ragazzi. La 3 era quindi appannaggio di Marco Bianchi con Luciano Marchesi e Paolo Sala ad insidiarlo. Scontato quindi ilprimato di Matteo Rubin nella 175, cercavano di limitare i danni chiudendo il podio Alberto Martinelli e Massimo Sfondrini.
 
Nella quarto di litro, Gualtero Brissono portava a casa il massimo punteggio mentre alle sue spalle solo sette secondi separavano il secondo Guerini da Luca Murer. Situazione più sgranata nella oltre 250 dove Giorgio Alberti, Roberto Bevilacqua e Gino Carraro totalizzano tempi non troppo vicini tra loro. La D era quindi tutta per Luciano Pecis nei 50, con Invernizzi a difendere la seconda piazza da Franco Ortolani, per Gianluca Passoni negli 80 davanti a Luciano Tetoldini per poco, terzo Uwe Hartmann. La D3 vedeva poi ancora un duello in famiglia con Mauro Russian del Medeot vincente davanti a Siegmar Dubronner, terzo l’altro Russian, Giulio. Non poco doveva quindi faticare Mauro Uslenghi nella D4: 21’18”61 il suo tempo totale contro il 21’21”57 agguantato da Osvaldo Armanni, terzo Marco Bono. Destino pressoché simile anche per Sergio Gandolfi su Tullio Viviani e Manule Chiesa nella D5.
 
Tra i giovanissimi del Testori, buona nella E1 la prova di Matteo Bresolin, capace di mettere in riga i rivali primi tra tutti Edoardo Lazzarini e Davide Fiore . Leggermente più netto quindi il vantaggio nella E2 di Simone Zaffaroni su Stefano Nappi e Andrea Molteni. Ultime note sulle squadre dove il Grumello (Oriboni, Caccia, Bianchi e Gritti) svettava per sole 3,5 lunghezze su La Marca Trevigiana (Rittà, Rossolato, Brunino, Bevilacqua. Terzi gli uomini della Norelli (Brissoni, Pagani, Marchesi, Sala), il Vaso andava alla Scuderia Norelli 8Gandolfi, Dubronner, Hartmann), seguiti sul podio dal MC Oggiono (Uslenghi, Bono, Perego, Pirovano) e dal Pino Medeot (Russian mauro e Giulio, Kocina, Fantini).
 
Classifica Reg. Gr5 Testori e Squadre dopo la 3° prova
Classifica Reg. G5 dopo la 3° prova
Classifica di gara Alba 10 maggio 09 Reg. Gruppo 5
var addthis_pub=”federmoto”;