Fuoristrada

Enduro Under23 – Senior: conferme e sorprese nell’ultima prova

Manuel Pievani e Luca Politanò sono i titoli Senior 2009 che vanno a completare l’elenco già confermato con una gara di anticipo. Nell’Under Jonathan Manzi diventa campione italiano così come Nicolò Mori, Simone Poloni e Nicolas Pellegrinelli. Anna Sappino si conferma la Ladies più veloce dell’anno.

 

Cinque titoli erano già stati assegnati con una gara di anticipo, ma è Cortemilia, in provincia di Cuneo, al termine della bella prova di 180 km organizzata dal Moto Club 100 Torri Alba, in collaborazione con il motoclub Dogliani, che sono stati decretati tutti quelli ancora mancanti, oltre al più veloce di giornata : Edoardo D’Ambrosio.

E’ stato un weekend caldo, e soprattutto polveroso, che ha messo a dura prova i 218 piloti confluiti in Piemonte per l’ultima del Campionato Under 23/Senior. I titoli ancora vacanti sono stati assegnati e il bagno di spumante all’arrivo è stato obbligatorio praticamente per tutti!

Inoltre dopo lunga lotta D’Ambrosio vincitore assoluto dell’Under 23 si porta a casa il famoso Trofeo Amerio del Motoclub Trial D.Fornaroli che ogni anno, da nove anni, premia il miglior emergente dell’enduro italiano.

 

CAMPIONATO ITALIANO SENIOR (nati dal’85 al ’76)

CLASSE 125 2T: Il primo a portarsi via uno dei titoli ancora liberi è stato Manuel Pievani (KTM) che si è imposto nella 125: domenica mattina il pilota Ktm del Moto Club Sebino era partito con un vantaggio di dieci punti su Alessandro Rizza (Suzuki) che ce l’ha messa davvero tutta ma è arrivato secondo alla fine della gara con 14” di svantaggio dal vincitore della tappa Pievani. Terza posizione per Maurizio Lenzi (KTM) nella gara piemontese.

CLASSE 250 2T: Nella 250 la vittoria del campionato era già andata a Roberto Rota (Gas Gas), con una gara di anticipo ma restavano da decidere le posizioni alle sue spalle con Cantinotti e Camisani Calzolari a pari merito al momento del via. Rota ha vinto la sua classe e alle sue spalle aveva chiuso Andrea Cantinotti che è stato poi squalificato e ha lasciato il secondo posto di giornata a Thomas Giannotti (KL Kawasaki) che ha preceduto Davide Scavino (KTM). Fuori gioco Cantinotti, Davide Camisani non riesce ad andare oltre la quinta posizione ma prende 11 punti e la classifica tricolore si rivoluziona proprio all’ultimo appuntamento. Alle spalle di Rota arriva Gianotti e Calzolari Camisani (HM Honda) riesce ad agguantare il terzo posto di classe nel campionato.

CLASSE 250 4T: La quarto di litro 4 tempi aveva già il suo campione italiano, riconosciuto a Casazza in Maurizio Magherini (KTM), ma anche in questo caso la battaglia si scatenava alle sue spalle con Giorgio Alberti (HM Honda) e Luca Vecchi (KL Kawasaki) a soli due punti di distacco. E le stesse posizioni sono state rispettate perchè Alberti ha chiuso secondo, mantenendo la posizione nel campionato e Vecchi è finito terzo per poco più di un secondo.

CLASSE 450 4T: La 450 è stata senza dubbio una delle sfide più interessanti visto che Luca Politanò (Suzuki) e Giovanni Gritti (Beta Boano)si sono ritrovati domenica mattina al via con 23 punti di distacco: certo Politanò aveva bisogno solo di tre punti in più rispetto al pilota della Beta per portarsi a casa il titolo e così ha fatto, anche se in realtà con cinque punti ! Politanò infatti, ha vinto la prova con soli 4” di vantaggio su Gritti che si deve accontentare della piazza d’onore di classe, davanti a Juri Simoncini (HM Honda) quarto di giornata alle spalle di Matteo Zecchin a cui non bastano i 16 punti per soffiare la piazza al marchigiano.

CLASSE 500 4T: Infine la 500 con un Maurizio Facchin (HM Honda) già incoronato in anticipo ma non per questo in vena di risparmi. Il trevigiano ha dominato la classe anche nell’ultima prova precedendo sul traguardo Glauco Ciarpaglini (KTM) che quindi sale sul secondo gradino del podio tricolore, davanti a Sergio Malatesta (Beta) ottimo terzo a Cortemilia e quindi anche di campionato. La vittoria del Campionato per i Moto Club va al Sebino che esulta per il suo successo mentre il titolo team spetta all’Enduro Team Treviza.

CAMPIONATO ITALIANO UNDER 23 (Cadetti nati dal’95 al ’91 -Junior nati dal ’90 al ‘86)

CLASSE 125 2T Junior: Jonathan Manzi (Husqvarna) conclude la sua serie positiva di questi ultimi mesi con la conquista di un Campionato in cui ha sempre creduto, fin dall’inizio della stagione. Il pilota Husqvarna era arrivato in Piemonte con un buon vantaggio ma 14 punti non sono poi tantissimi, soprattutto con un Luca Marcotulli (KTM) ben deciso a giocarsi il tutto per tutto. Jonathan ha tirato come un pazzo per tutta la gara staccando tempi di speciale di alto livello e alla fine della gara ha vinto con un discreto vantaggio, che si calcola comunque sempre sui secondi, su Massimo Mangini (Husqvarna) che con il secondo posto non impensierisce comunque Marcotulli che chiudendo terzo di classe mantiene la piazza d’onore in Camponato lasciando all’azzurrino il terzo gradino.

CLASSE 250 2T Junior: Luca Bertolotti (Husqvarna) già campione italiano dalla gara precedente non ha certo tirato i remi in barca ma ha attaccato conquistando anche questa volta la vittoria, la quarta del 2009. Lo ha fatto battendo Andrea Balboni (KTM) in particolare stato di grazia oggi in Piemonte, mentre a Mattia Cargnel (KTM) va la terza posizione di classe. Sfortunato Vittorio Conforti (Husqvarna) solo ottavo a fine giornata. Questo cambia un pochino la classifica nazionale visto che Bertolotti vince ed Andrea Balboni si riscatta e agguanta il secondo posto di campionato. Il terzo, per un solo punto di vantaggio va comunque a Conforti che si impone di un pelo su Alberto Serra quarto ieri a Cortemilia.

CLASSE UNICA 4T: Edoardo D’Ambrosio (KTM Iron) aveva già vinto in anticipo ma anche lui non solo si è vinto la classe, ma anche l’assoluta oggi nell’ultima prova dell’anno e porta a cinque le vittorie 2009: en plein! Nella classe batte Mattia Traversi (Honda) e Diego Nicoletti (Beta) che ripete il risultato di Casazza. Nel campionato alle spalle dell’abruzzese troviamo Mattia Traversi davanti ad Andrea Fossati.

CLASSE 125 2T Cadetti: Guido Conforti (Husqvarna Mucci Racing) vince la classe e stravolge la classifica di campionato che comunque si basava su distacchi molto contenuti. Nicolò Mori (KTM GP Motorsport) riesce ad agguantare la seconda posizione nella classe e questo gli vale il titolo italiano con 86 punti in totale contro gli 81 di Guido. Tommaso Mozzoni (TM) è terzo assoluto di giornata ma nel campionato china la testa davanti a Tommaso Montanari (KTM Romanelli) oggi solo sesto ma è proprio grazie a questi 10 punti che conquista il terzo posto tricolore.

CLASSE 125 4T Cadetti: Simone Poloni (HM) vince la giornata e in questo modo anche il titolo 2009 per la classe, mentre Luigi Maule (HM) paga un ritardo e si ritrova secondo davanti a Nicolas Segnacasi (Fantic). Così la classifica di campionato alle spalle di Poloni vede Nicolas Segnacasi che perde la testa della graduatoria anche se i punti per tutti e due erano 90. Il regolamento stabilisce però che in caso di parimerito la vittoria vada al vincitore dell’ultima tappa e così è Poloni che entra di diritto nel novero dei campioni italiani 2009. Nicolas dunque è secondo davanti ad Antonino Arcuri (Fantic).

CLASSE 50 2T Cadetti: E’ Nicolas Pellegrinelli (HM) il campione italiano, e proprio perchè vince a Cortemilia. I primi tre della classifica assoluta infatti avevano tutti la possibilità di conquistare il titolo visto che erano contenuti in soli 5 punti di distacco. Salvatore Giammona (Beta) arriva secondo e conferma così la sua posizione tricolore e la stessa cosa fa Matteo Bresolin (HM) terzo.

LADIES: La campionessa Anna Sappino (KTM) si aggiudica di nuovo la vittoria, la terza dell’anno e vince il titolo italiano. Merito a Maria Teresa Belgiovine (KTM) ritirata ma che ha tentato di tener duro dopo una brutta caduta e ha chiuso il secondo giro con la moto quasi a pezzi nella parte anteriore. Alexa Ori (Beta) non conclude ma è comunque terza nel tricolore.

La squadra migliore a Cortemilia è il Treviglio (Poloni, Bertolini, Pellegrinelli, Bresolin) che lascia la terza piazza alll’Intimiano Noseda (Manzi, Marcotulli, Serra, Mori) e si porta a casa il titolo, mentre nei team indipendenti è il Mucci Racing (Manzi, Mangini, Bertolotti, Conforti) che vince giornata e Campionato.

 

Clicca qui per scaricare i seguenti Documenti:

Classifica Finale C.I. Under 23 2009

Classifica Finale C.I. Senior 2009