Fuoristrada

Enduro: un Team Italia smezzato. Bene Gerini a Pomino

1/3/2007, Il Team Italia Enduro e la fortuna quest’anno sembrano non andare di pari passo, anzi proprio in direzioni opposte. Una vera resa dei conti che lascia sicuramente dell’amaro in bocca, provocata da una serie di intoppi fisici che hanno dimezzato la squadra degli azzurrini nel corso delle prime due prove del campionato Italiano Hard Race Oxtar.Domenica 25 febbraio nel fangoso e travagliato tracciato di Pomino (FI) e sede del secondo round, gli alfieri di Federmoto che hanno portato a termine la gara sono stati tre, Gerini, Manzi e Roggeri. Fuori nei primi giri il pilota di Ktm Gp Motorsport Luca Bertolotti e la sua 250 2t per un brutto atterraggio, trasportato immediatamente al pronto soccorso. Il parmense, che fortunatamente ha riportato solo una forte contusione, nella prova inaugurale di campionato a Torre dè Picenardi (CR) con il 29esimo assoluto era risultato il più veloce tra i compagni. Hanno invece preferito non aggravare lo stato fisico non presenziando in terra fiorentina, Mattia Traversi (Ktm GP Motorsport) e Michael Pogna (Husqvarna Mucci). Il primo per forti dolori alla schiena aggravatisi alla prova inaugurale di Cremona mentre il bresciano tricolore della 125 4t proprio tra le carregge cremonesi ha riportato uno stiramento al ginocchio che in previsione degli altri maggiori appuntamenti nazionali ha preferito non acutizzare.Determinati e costanti addirittura con risultati in ascesa per Jonathan Manzi (Husqvarna Mucci) e Davide Roggeri. I due lombardi hanno concluso le due prove salendo dalla 30esima alla 20 piazza assoluta a Pomino con il giovane Manzi, inseritosi ottimamente al nono posto in classe 1, seguito uno scalino più indietro dal compagno Roggeri, 10° di classe e 22esimo assoluto.Il risultato più appagante è sicuramente giunto con il 5° di classe ed il 15esimo assoluto del ligure di Husqvarna Mucci Racing Maurizio Gerini, finito alle spalle di Roberto Bazzurri nella classe1. Un piazzamento che vale una vittoria visto che “Gerry” nel corso di una seduta di allenamenti tenuta dal direttore sportivo Tullio Pellegrinelli lo scorso gennaio si era fratturato il metatarso e dopo il doveroso periodo di recupero era la prima uscita in sella all’Husqvarna 250 4t come portacolori del Team Italia.Ma l’attenzione dei giovani piloti e dei relativi team che li coadiuvano è già rivolto al campionato nazionale più impegnativo e spettacolare per eccellenza, gli Assoluti d’Italia che partiranno sabato 03 e domenica 04 marzo da Bussi sul Tirino (PE). I sei azzurrini, già in sede gara per la visione delle prove speciali, cercheranno di mettersi alle spalle i vari fastidi fisici dando una “sgasata” alla sfortuna e dimostrando di poter lottare con i big della specialità. In foto (Abmlab): un 5° posto di classe che vale doppio per Gerini, recentemente fratturatosi un piedeLisa-Ufficio Stampa Enduro: Axivertel. 0438/842418 – fax 0438/840559E-mail: ufficiostampa@axiver.com www.axiver.com