Fuoristrada

Enduro: Manzi porta il Team Italia sul podio degli Assoluti

Avvio con il botto a Bussi sul Tirino (PE) per il Team Italia Enduro.Al primo appuntamento del maggior campionato nazionale dove si sfidano i colossi della specialità, gli azzurrini sono riusciti a mettere il naso nei primissimi posti, addirittura in zona podio. Lo stupore accresce se si pensa che a salirci è proprio il “cucciolo” della squadra. Dopo l’appagante 5° posto di sabato Jonathan Manzi ingioiella la prestazione iniziale con un sorprendente 3° posto in sella alla scattante 125 2t dall’inconfondibile livrea tricolore dell’Husqvarna progettata da Mucci Racing piazzandosi alle spalle del quattro volte tricolore Roberto Bazzurri.Non certo da meno Michael Pogna, l’altro azzurrino della casa varesina schierato nell’ottavo di litro e costantemente nell’alta classifica. Ottimo 4° sabato, vede sfumare la zona podio in un 5° posto per l’accredito di un minuto di penalizzazione per la prova fonometrica non conforme ai parametri regolamentari. La tappa pescarese per il pilota di Sellero (BS) si archivia con tanta rabbia che speriamo si trasformi in una gran voglia di rivincita nella seconda e terza prova di Assoluti, attese a Castiglion Fiorentino (AR) i prossimi sabato 14 e domenica 15 aprile. Buoni spunti anche per Maurizio Gerini (Husqvarna Mucci) che si trova a competere in una classe con un’alta concentrazione di campioni. 10° sabato e 9° domenica il ventunenne ligure si dimostra veloce e abile soprattutto nell’enduro-test e nell’estrema dove riesce a strappare un quinto ed un sesto tempo di classe.Peccato per il tenace Mattia Traversi, alfiere di Ktm GP Motorsport, che nel bissare il buon sesto posto di classe di sabato alle spalle di Manzi, domenica cade rovinosamente nel giro conclusivo prima in linea e poi nell’ultima estrema perdendo molti secondi e scivolando in 10esima piazza. Al piacentino vanno comunque i complimenti perché nonostante i forti dolori alla schiena, ha dimostrato di saper correre con il cuore e grinta. Piazzamenti apprezzabili anche per Davide Roggeri (Ktm GP Motorsport) sabato ottavo e domenica una piazza più indietro di Traversi. Gara tutta in salita invece per Luca Bertolotti (Ktm GP Motorsport) che imbottito di antidolorifici ha voluto presenziare e soprattutto portare a termine l’impegnativa “due giorni” pescarese nonostante i dolori acuti alla spalla, contusa fortemente la settimana fa all’italiano Hard Race. Due 15esimi posti per lui nella quarto di litro.