Fuoristrada

Enduro Major: gran finale in Campania con 2 titoli già assegnati

Dopo la convalida della prima giornata di prova a Bussi sul Tirino da parte della FMI, i piloti della Major arrivano a Colliano (Sa) per la conclusione del Campionato e l’assegnazione dei titoli 2009. Fabrizio Hriaz e Angelo Signorelli sono già campioni italiani.

Colliano, in provincia di Salerno, ospiterà la prima domenica di ottobre l’ultima prova di Campionato Italiano Major.Il Moto Club Oliveto Citra ha organizzato una prova di elevato livello per concludere una stagione quasi tutta da decidere.

La Federazione ha deciso di rendere valida la classifica della prima giornata di gara di sabato 12 settembre, disputata a Bussi sul Tirino, calcolando le speciali affrontate dai piloti presenti e in questo modo ha permesso al Campionato di disputarsi su un totale di quattro prove. Le premiazioni della terza prova di Campionato verranno, tra l’altro, recuperate sabato 3 ottobre e si terranno in orario ancora da definirsi, e comunque al termine delle verifiche, presso l’hospitality Axiver. Fabrizio Hriaz e Angelo Signorelli, rispettivamente nella Expert 1 e nella Veteran, si sono già laureati campioni con una gara di anticipo.

Per quanto riguarda la gara il Moto Club Oliveto Citra ha predisposto un percorso di 40 chilometri che i piloti affronteranno per 3 volte. Ogni giro conterà 1 Cross test – lungo quasi 3 chilometri – e 1 Enduro test della lunghezza di circa 4 km, per un totale di 2 prove speciali. Partenza ed arrivo avverranno da Piazza Epifani, in centro a Colliano, e il via sarà alle 8 di mattina. Le verifiche amministrative, sabato, cominceranno alle 10 e proseguiranno fino alle 12 per poi riprendere alle 14 e concludersi alle 16, le tecniche alle 17, e verranno ospitate accanto al paddock, al campo sportivo del paese.

La gara campana assegnerà i titoli 2009 a cominciare dalla classe Elite dove Giuseppe Gallino non sembra aver alcun problema a vincere, forte del suo vantaggio, 65 punti complessivi, e al fatto che molti piloti hanno partecipato solo in modo estemporaneo a questa classe.

Nella Master 1 Andrea Cabass è al comando della classifica con 65 punti ma si è avvicinato parecchio Nicolò Zanchi che ora ha solo 7 lunghezze di svantaggio, mentre Salvatore Scala è terzo con 48 punti. Pierluigi Surini domina la Master 2 con 70 punti contro i 58 di Ivano Giordano che con la vittoria a Bussi è passato in seconda posizione davanti a Matteo Guastini, a quota 52. Nella Master 3 sono solo 5 i punti di differenza fra Carmelo Mazzoleni, leader della classe, e Cristian Spreafico: 70 contro 65. Un po’ più indietro il neovincitore del Trofeo Major di Coppa Italia, Matteo Zoppas a quota 42.

La Expert 1 ha già il suo campione italiano: Fabrizio Hriaz a punteggio pieno dopo tre prove. Dietro di lui è salito Daniele Corrent con 43 punti che scalza Massimiliano Siragusa a 41; bravo Marco Franceschetti che con il secondo posto di Bussi risale in quarta posizione di classe. Anche la Expert 2 vive dei cambiamenti con Alessandro Bottazzi sempre primo con 56 punti ma inseguito da vicino da Fabio Occhiolini, vincitore in Abruzzo, ora a 50 punti. Dietro di loro Roberto Cesareni con 45 punti. Mauro Moretto non lascia dubbi sull’esito della Expert 3: in testa con 75 punti tondi tondi vede alle sue spalle Luca Gandolfo a 60 punti.

Discorso analogo per Angelo Signorelli è campione italiano indiscusso della Veteran ad una gara dalla fine: punteggio pieno anche per lui, mentre alle sue spalle dopo il secondo posto di Bussi si installa ora Giancarlo Moscone, con 49 punti contro i 46 di Renato Pegurri. Infine la Super Veteran che vede in testa l’inossidabile Gualtiero Brissoni con 70 punti davanti a Remo Fattori che gli darà del filo da torcere forte del suo distacco di soli 5 punti. Più indietro invece il terzo in classifica, Alessandro Marini, a quota 40.