Fuoristrada

Enduro: il Team Italia ai vertici nell’Under23

Ottimi risultati dei giovani piloti della rosa enduristica di Federmoto alla seconda prova di Campionato italiano di categoria, disputata a Pistoia. Totalizzati tre vittorie e tre secondi posti.


 


Grande prova del Team Italia Enduro alla seconda gara del tricolore Under23 corsa mercoledì 25 a Pistoia. Campionato che, da quando è nata la scuola di talenti enduristici voluti da Federmoto, ha sempre regalato grandi soddisfazioni alla squadra allenata e coadiuvata dal direttore sportivo Tullio Pellegrinelli.


Una prova, quella toscana, davvero ardua per via del percorso di gara tecnico e tutto guidato tipico della regia del moto club Valdibure Pistoiese, dislocato su due prove in linea ed una estrema, per un totale di 55 km da percorrere tre volte. In un simile contesto le prestazioni assumono quindi quel valore in più, confermando che quando la gara si fa dura i sei azzurrini hanno le carte in regola per puntare all’alta classifica.


 


Jonathan Manzi, Michael Pogna e Mattia Traversi, una splendida terna d’oro nelle classi 125 4t, 125 2t Cadetti e Junior. Manzi e Pogna portacolori del Team Italia Husqvarna Mucci bissano il risultato già firmato nella prova inaugurale di Calvi dell’Umbria aumentando lo score di vantaggio in campionato. Debita nota di merito per il bergamasco della 125 4t che nella ripida e scavata prova estrema nonostante i pochi cavalli motori riusciva a salire impeccabilmente strappando applausi e consensi del pubblico assiepato a bordo fetuccia. Traversi ha invece stupito rendendosi protagonista di una gara a dir poco maiuscola che lo porta addirittura in quarta piazza assoluta per la gioia dello staff di Team Italia Ktm GP Motorsport, determinato tra gli aspri e secchi terreni pistoiese a tal punto di precedere senza alcun timore revenziale un avversario del calibro di Vanni Cominotto apparso smorzato psicologicamente ed il veloce crossista Massimo Mangini.


 


Alle tre belle vittorie di classe sono succeduti tre argenti con Luca Bertolotti, Maurizio Gerini e Davide Roggeri. Sorprese a non finire con Bertolotti e Roggeri, i due piloti in arancione sono riusciti a risolvere al meglio la prova proprio nelle ultime curve dimostrando grinta e determinazione fino all’ultimo metro. Non stupisce il secondo di Roggeri che si trova a lottare costantemente nella ottavo di litro proprio con il collega azzurro Pogna, quanto il risultato di Bertolotti nella 250 2t finito alle spalle del veloce Oscar Balletti. Un secondo posto che riscatta in pieno il debutto opaco di Calvi del parmense e che lo balza dall’ottava alla quarta piazza in campionato. Applausi anche per il ligure Gerini giunto ancora una volta dietro a Maurizio Facchin nella Unica 4t. Un risultato però che vale quanto una vittoria perché debilitato da un brutto virus intestinale e nonostante le tante raccomandazioni degli uomini Mucci “Gerry” ha spinto fino in fondo stringendo i denti ed ottenendo meritatamente oltre all’argento un esemplare terzo gradino del podio assoluto.


 


Alcuni doverosi giorni di pausa per i sei piloti del Team Italia che rientreranno in gara solamente domenica 13 maggio proprio con la terza prova del tricolore Under23 accolto nella suggestiva Città di Castello (PG).